Home » Bahader, gol al debutto in una partita ufficiale: ha 75 anni (VIDEO)
News

Bahader, gol al debutto in una partita ufficiale: ha 75 anni (VIDEO)

Lo scorso gennaio la Federazione egiziana, sui propri profili social, aveva annunciato che un club di terza categoria aveva acquistato un giocatore di 75 anni. Si tratta di Ezzeldin Bahader, un arzillo pensionato che ha quattro figli e sei nipotini. Il settantacinquenne, che ha già conquistato un primo record diventando il calciatore più anziano a segnare in una partita ufficiale, potrebbe entrare nel Guinness dei Primati per un secondo primato: essere il giocatore più anziano ad aver giocato in due competizioni ufficiali. Il pensionato, che ha indossato la fascia da capitano, finora è sceso in campo “solamente” per novanta minuti. L’uomo non si è fermato neanche dopo un piccolo infortunio, ma è andato avanti fino alla fine. 

LEGGI ANCHE: Nuova idea Uefa per contrastare la Fifa: una Champions League estiva

Gol al debutto in una partita ufficiale: ha 75 anni

Una scelta coraggiosa, che ha portato però fortuna alla squadra. Il nonno calciatore infatti, sul finale, ha anche segnato. Il gol, contro il Genius, è arrivato all’ultimo minuto su rigore. I compagni, dopo la rete, hanno festeggiato con lui ma anche i giocatori avversari lo hanno elogiato. Molti di loro hanno persino chiesto a Bahader di fare un selfie insieme. Ora però l’obiettivo è entrare a far parte del Guinness World Record. Il settantacinquenne riuscirà ad acciuffare il record giocando per altri 90 minuti in un match ufficiale. L’attuale detentore del primato è Itzhak Hayk, un iracheno di 73 anni che ha giocato in un club di quinta categoria in Israele. Un giudice ufficiale del Guinness dei primati, secondo Baba Gol, era presente al campo di Maccabi Ironi per consegnare a Hayk la sua targa. Solo 90 minuti separano Bahader dal suo record e, come racconta alla BBC, è già carico per il prossimo match dimostrando che l’età è solo un numero:

Sono diventato il più vecchio calciatore professionista a segnare un goal in una partita ufficiale. È una cosa che sono riuscito a fare nell’ultimo minuto di gioco quando pensavo che non sarebbe più successo. Ero infortunato, ma ho continuato a giocare per tutti i 90 minuti e giocherò la prossima partita”. 

LEGGI ANCHE: Cina, club di Super League in regalo: sarà ceduto gratis