La Serie A può fermarsi. E la Champions?
Home » La Serie A può fermarsi. E la Champions?
Champions League

La Serie A può fermarsi. E la Champions?

La domenica di Serie A è stato condita da poche partite, e un sacco di polemiche. Il tira e molla avvenuto prima di Parma-Spal ha portato ulteriore confusione nel calcio italiano. Poche ore prima, con il testo del decreto legge relativo all’emergenza coronavirus, il governo aveva lasciato intendere la disponibilità a far disputare il massimo campionato di calcio nazionale a porte chiuse. A pochi minuti dal fischio d’inizio della prima gara domenicale, però, il ministro dello Sport Spadafora ha richiesto la sospensione della Serie A. Risultato? Giornata ugualmente disputata, in un clima ancor più surreale e incerto. Tutto però ora fa pensare a un ulteriore ribaltone. Per domani è indetto un consiglio federale speciale, e l’ipotesi che la Serie A venga sospesa è più che plausibile. Se la serie A si ferma, con “buco normativo” da colmare sui verdetti del torneo monco, cosa si farà in Europa? E la Champions? Verrà regolarmente disputata fino all’ultimo atto di Istanbul?

GODITI I GOL E GLI HIGHLIGHTS DEL DERBY DI MANCHESTER QUI SOTTO…

Il calcio italiano è appeso a un filo. E la Champions?

Cominciamo col ricordare che l’emergenza sanitaria che sta colpendo l’Italia e, in misura per il momento minore, l’Europa è senza precedenti, e in continuo divenire. Qualche dato per poter supporre il destino di questa edizione della Champions, però, ce l’abbiamo. Innanzitutto la UEFA appare decisamente più risoluta nel gestire le criticità. Questa settiman Valencia-Atalanta e PSG-Borussia Dortmund si giocheranno a porte chiuse. Un grosso deficit per i padroni di casa, visto che si tratta di match di ritorno, ma al di là di qualche timido rimbrotto isolato, nessuno ha messo in discussione la decisione. Si gioca, punto.

E questa sembra la linea del massimo organo calcistico europeo. Le porte chiuse sono la soluzione, e la competizioni europee vanno avanti. La pensa così anche l’AD dell’Inter Giuseppe Marotta: “Decide l’UEFA, terranno conto di quello che dice il governo italiano ma si vuole giocare.”

Cosa succederà però alle partite da disputare su suolo italiano? In Champions se ne dovrà giocare certamente almeno una. Juventus-Lione di settimana prossima sarà decisiva per il destino europeo dei bianconeri. Si dovesse domani sancire la sospensione della serie A, che si farà? In queste ore si sta vagliando l’ipotesi di giocare in campo neutro. Saltata l’ipotesi Malta, prende corpo ora quella di spostare la gara in Albania. Comunque si giocherà. Anche il tecnico dei francesi Garcia si è espresso in tal senso. “Vedremo se giocheremo a porte chiuse o lontano dall’Italia.”

Nessuna ipotesi di stop. La Champions va avanti.

LEGGI ANCHE: Nuova idea Uefa per contrastare la Fifa: una Champions League estiva