La Uefa starebbe ragionando su sospensione Champions e Europa League
Home » La Uefa starebbe ragionando su sospensione Champions e Europa League
Champions League

La Uefa starebbe ragionando su sospensione Champions e Europa League

La UEFA, in questi giorni, starebbe ragionando sulla sospensione di Champions e Europa League dopo gli ottavi di finale. Le due competizioni europee potrebbero quindi essere sospese e rinviate. Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ieri, in tarda serata, ha annunciato la sospensione di tutte le competizioni sportive fino al 3 aprile. Niente Serie A quindi, l’unica eccezione infatti è per le gare di Champions League ed Europa League. Il massimo organo calcistico europeo fino ad ora non ha avuto dubbi, si giocherà ma con tutte le precauzioni del caso. Ora, però, sembrerebbe che la UEFA stia ragionando sul da farsi.

Sospensione Champions e Europa League

L’emergenza sanitaria che sta colpendo l’Italia in primis, ma anche il resto dell’Europa è senza precedenti e in continuo divenire. Questa settimana e la prossima si svolgeranno sia le gare di ritorno degli ottavi di Champions League sia i match di andata degli ottavi di Europa League. Trentadue club in totale saranno impegnati nelle sfide europee, molte delle quali saranno a porte chiuse. La gara del PSG contro il Borussia Dortmund, la partita del Valencia contro l’Atalanta, Juventus – Lione, Barcellona – Napoli e Bayern Monaco – Chelsea si giocheranno senza pubblico. Molte altre saranno aggiunte all’elenco. Ma dopo gli ottavi cosa si farà? Si giocherà regolarmente fino alla finale di Istanbul del 30 maggio?

LEGGI ANCHE: Nuova idea Uefa per contrastare la Fifa: una Champions League estiva

Al termine dei turni in entrambe le competizioni UEFA, secondo quanto affermato dalla stazione radio spagnola Catalunya Radio, l’organo di governo europeo potrebbe sospendere sia la Champions che l’Europa League. In questi giorni starebbe proprio valutando questa possibilità. Le gare dei quarti di finale di Champions League però dovrebbero essere disputate tra il 7 e il 9 aprile, quelli di Europa League nella stessa settimana. Le disposizioni del decreto, ribattezzato “Io resto a casa”, così come le restrizioni in altri paesi europei, quindi, non dovrebbero più essere in vigore. Una scelta sicuramente non semplice su cui la UEFA sta ragionando. Per ora comunque si continua a giocare e le competizioni vanno avanti, a porte chiuse.  

LEGGI ANCHE: Finale di Champions League, in vendita i biglietti: ecco i prezzi