Buone nuove per Leao: deve una valanga di soldi allo Sporting Lisbona

Svegliarsi in una mattina di Marzo in un periodo difficilissimo per il calcio e per l’umanità tutta è già difficile. Ma se ad una sveglia del genere aggiungi una salatissima multa da pagare al tuo ex club la giornata prende una piega decisamente negativa. E’ ciò che è successo all’attaccante del Milan Rafael Leao, condannato a risarcire lo Sporting Lisbona.

Buone nuove per l’attaccante portoghese del Milan, che ha ricevuto una di quelle notizie che nessuno vorrebbe mai ricevere, a maggior ragione in un periodo cupo come quello che stiamo vivendo in questi giorni. Rafael Leao, secondo quanto riporta ‘Record‘, è stato infatti condannato dal Tas di Losanna, che ha ribaltato il precedente verdetto della Fifa, a pagare la ragguardevole cifra di 16,5 milioni di euro allo Sporting Lisbona nel processo relativo alla risoluzione di un contratto unilaterale con i leoni, dopo il caso Alcochete.

I FATTI

Tutto inizia a Maggio del 2018, correva il giorno 18. Una cinquantina di ultras dello Sporting Lisbona fecero irruzione nel campo d’allenamento del club portoghese aggredendo alcuni giocatori e membri dello staff in seguito ad una sconfitta contro il Maritimo che estromise il club dalla corsa Champions. Dopo quella spedizione punitiva, molti giocatori chiesero di rescindere unilateralmente il contratto e tra questi Rafael Leao, che nell’estate successiva si accasò al Lille a parametro zero. Alcuni mesi dopo lo Sporting ha intentato causa a tutti coloro che si erano svincolati dal club, compreso l’attaccante ora rossonero, contestando la validità della risoluzione contrattuale e chiedendo un risarcimento. Secondo il club biancoverde, Leao “Non aveva all’epoca dei fatti motivi validi per risolvere il contratto che lo legava al nostro club“.

IL TAS RIBALTA LA FIFA

Dopo la fuga dal Portogallo, Leao passò a parametro zero al Lille, in Francia, per poi essere acquistato la scorsa estate dal Milan per circa 35 milioni di euro. La Fifa aveva respinto la richiesta di risarcimento dello Sporting giudicandola inammissibile, ma il club portoghese ha fatto ricorso arrivando fino al Tribunale di Losanna che, notizia fresca, gli ha dato ragione. Ora l’attaccante, che di sicuro farà un contro-ricorso, si ritrova con un bel conto da pagare. Chissà, forse potrebbe chiedere un prestito ad Ibra, che dal suo ritorno a Milanello non ha fatto altro che spendere buone parole per il 20enne lusitano. Siamo convinti che lo svedese non chiuderà la sua porta. O, al massimo, respingerà la richiesta di aiuto con un calcio volante…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA