Home » Coronavirus, Liverpool e ansia da titolo: aiuto psicologico per i Reds
News

Coronavirus, Liverpool e ansia da titolo: aiuto psicologico per i Reds

Una Premier League attesa trent’anni e che l’emergenza Coronavirus ha strappato al Liverpool provvisoriamente, o forse definitivamente. Il Liverpool era ad un passo da riportare il tanto agognato titolo ad Anfield Road, dall’alto dei suoi 25 punti di vantaggio sul City secondo in classifica. Ma l’emergenza ha sconvolto tutto. Così la società sta offrendo ai giocatori un supporto psicologico per sconfiggere la loro ansia da titolo.

La Premier League è sospesa a tempo indeterminato, come quasi la totalità dei campionati e delle competizioni sportive. Nessuno, ovviamente, si è opposto al forzato stop, ma c’è chi vive questa sospensione causa Coronavirus con maggior preoccupazione: il Liverpool e i suoi tifosi, in testa alla classifica, erano infatti pronti a riportare il titolo sulle sponde del Mersey dopo ben 30 anni. Comprensibile come quindi risulti difficile gestire una situazione inedita come questa, in primis per i giocatori. Ecco che la società ha dunque pensato di fornire loro un aiuto psicologico per alleviare l’ansia di diventare campioni. Secondo il Daily Mail, ai calciatori Reds sono stati raccomandati diversi esercizi per il benessere psicologico.

Salute mentale e benessere

Il dossier di aiuto fornito dal Liverpool ai giocatori si intitola ‘Salute mentale e benessere‘. In esso sono contenute varie sezioni, come ‘Accettazione e controllo‘, in cui si afferma: “Ciò che accade riguardo la decisione della Premier League o la direzione che il virus segue è al di fuori del nostro controllo. Tutto ciò che possiamo controllare è il nostro comportamento e la nostra risposta alla sfida di far stare al sicuro i più vulnerabili e ridurre al minimo il tasso di contagi“. Tutti devono quindi accettare ciò che non possono controllare, perchè, come ha detto Klopp, “Il calcio non è la cosa più importante. La salute e la sicurezza di tutti noi è molto più importante“. Ai giocatori vengono inoltre fornite le linee guida per esercizi di respirazione con particolare attenzione all’uso del diaframma. Si consiglia di non concentrarsi troppo sui Social Media, di conservare il senso dell’umorismo e di sfruttare l’isolamento per passare del tempo con gli affetti più cari. E per qualsiasi problema, bisogna rivolgersi al club, a papà Liverpool. A riprova dell’ammirevole attenzione della società per i dettagli.