Cobolli Gigli sarcastico su CR7: “sì sì lo vedo molto preoccupato…”

L’ex presidente della Juventus Cobolli Gigli sarcastico su CR7 reo di aver lasciato Torino per tornare in Portogallo a causa dell’ictus che ha colpito la mamma a inizio mese.

COBOLLI GIGILI SARCASTICO SU CR7

“Adesso è facile criticare, ma visto dall’esterno, non capisco perché questi giocatori sono andati via dall’Italia – ha puntualizzato Cobolli Gigli a Radio Punto Nuovo -. Al ritorno di questi giocatori, spero il più presto possibile, sarà difficile riprendere perché dovranno fare una quarantena di 14 giorni. In casa Juve la cosa si è complicata quando è arrivato Ronaldo, che è stato il primo ad andar via, dicendo per la mamma e poi si mostra solo a prendere il sole con una mega piscina. A questo punto fatta la concessione a Ronaldo, anche Higuain doveva andare dalla mamma, qualcun altro doveva andare di qua e di là e la situazione è degenerata. Stile o non stile, non è una cosa che andava fatta, sarebbero dovuti restare in quarantena nell’albergo della Juventus, così come quelli dell’Inter sarebbero dovuti rimanere”. 

Intanto domani termina la quarantena dei giocatori e dello staff, eccezion fatta per Rugani, Matuidi e Dybala che sono ancora in via di guarigione per il coronavirus. La società non ha ancora fissato la data di inizio degli allenamenti, ma Sarri ha mandato a tutti i giocatori un protocollo atletico da rispettare regolarmente in casa in modo da restare in forma per quando il campionato ripartirà (qualora dovesse ripartire). I 5 giocatori andati via dall’Italia per tornare nelle loro nazioni sono Cristiano Ronaldo, Higuain, Pjanic, Khedira e Douglas Costa. Il problema è che quando torneranno in Italia dovranno osservare altri 14 giorni di quarantena. Dunque è alta la possibilità che la squadra torni ad allenarsi senza di loro.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti