Obiettivo rimanere in forma, Chelsea consegna frutta e verdura ai giocatori

In questo periodo di quarantena è difficile rimanere in forma, anche per i calciatori. C’è chi cerca di non perdere il ritmo con sedute di allenamento a casa e dieta costante, ma c’è anche chi cede a qualche sgarro di troppo. Il Chelsea ha trovato un modo per risolvere il possibile problema. Il club di Londra vorrebbe che i campioni Blues arrivassero tutti in forma al centro sportivo quando ricominceranno gli allenamenti e non, invece, che rotolino. La soluzione, oltre all’esercizio fisico, è mantenere una dieta sana. Come convincere i giocatori? Basta consegnare scatoloni di frutta e verdura direttamente a casa.  

Chelsea consegna frutta e verdura ai giocatori

Il Chelsea ha inviato ad ogni suo giocatore dei pacchi speciali. Con l’aiuto di nutrizionisti, il club ha ordinato e spedito cassette di frutta e verdura ad ogni membro della squadra, in particolare a chi non aveva ancora fatto la spesa.  La società vuole assicurarsi che i propri giocatori rimangano sani e in forma durante questa pausa e che continuino a seguire le loro diete anche nel periodo di autoisolamento. Il pacco, come riporta il Daily Mail, contiene uva, lamponi, banane, arance, avocado, fragole e mele. Ma non solo, anche molta verdura come patate, spinaci, zucca, broccoli, barbabietola, peperoni e cipolla senza dimenticare le uova. 

Il Chelsea, che è ancora in corsa anche per la conquista della Champions League, ha scelto di fornire frutta e verdura ai giocatori anche per evitare un aumento della ressa nei supermercati. Grazie al club i giocatori non dovranno uscire di casa per la spesa. I Blues non sanno ancora quando potranno tornare in campo. La stagione 2019-20 è attualmente sospesa, a causa della diffusione del coronavirus. L’ipotesi che circola in queste ora è di una ripartenza per il 1° giugno. Sei settimane di partite per chiudere il campionato per poter poi ripartire l’8 agosto, limitando i danni. Non tutte le società però condividono questo stop forzato, il Southampton ad esempio ha invocato la ripresa dell’attività in tempi brevi, qualora ci fossero le condizioni di sicurezza necessarie.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA