Rooney, Tevez, Defoe...no! Berbatov rivela il suo partner d'attacco preferito
Home » Rooney, Tevez, Defoe…no! Berbatov rivela il suo partner d’attacco preferito
News

Rooney, Tevez, Defoe…no! Berbatov rivela il suo partner d’attacco preferito

Dimitar Berbatov è stato uno degli attaccanti pià talentuosi del primo decennio degli anni duemila. Se lo ricordano bene i suoi tifosi: Bayer Leverkusen, Tottenham e Manchester United sono solo alcune delle squadre che hanno potuto ammirare le giocate dell’attaccante bulgaro. In un’intervista rilasciata a Betfair, Berbatov ha rivelato il suo partner d’attacco preferito. Visti i molteplici fenomeni con cui ha condiviso il rettangolo di gioco, la risposta è del tutto inaspettata.

Un attaccante da quasi 300 gol in carriera Dimitar Berbatov, partito dal Cska Sofia nella sua Bulgaria e transitato per i maggiori campionati europei mantenendo sempre uno standard di rendimento molto alto. Prima in Germania con il Bayer Leverkusen, poi in Inghilterra con Tottenham, Manchester United e Fulham. Infine in Francia con il Monaco, e in Grecia con il Paok Salonicco, prima di chiudere la carriera in India nel 2018. Tante squadre, tanti allenatori, tanti compagni d’attacco. In un’intervista a Betfair Berbatov ha rivelato il nome del suo partner d’attacco preferito tra i tanti con cui ha giocato nella sua lunga carriera. E la risposta è tutt’altro che banale.

Berbatov e il partner d’attacco preferito:

Non Rooney o Tevez, suoi compagni ai tempi di Manchester. Non Jermaine Defoe, con cui ha condiviso l’attacco del Tottenham. Nemmeno Radamel Falcao, collega nel periodo al Monaco. Bensì Françoaldo Sena de Souza, meglio noto come França. È lui il partner d’attacco preferito di Dimitar Berbatov. “A Leverkusen, ho avuto un ottimo feeling con un ragazzo di nome França – racconta il bulgaro. “Abbiamo segnato così tanti goal… Una volta abbiamo addirittura distrutto il Bayern Monaco 4-1. Quando scendevamo in campo era come se fossimo compagni di stanza! Mi divertivo a giocare con quel ragazzo. Era incredibile, ogni volta che mi trovavo in una posizione migliore sapevo che mi avrebbe dato la palla, e ogni volta che io davo palla a lui, lui segnava”. Poi un paragone azzardato: “Eravamo come la coppia Andy Cole e Dwight Yorke. È stato incredibile il modo in cui abbiamo giocato insieme. Giocare con lui mi ha aiutato a crescere“. Tra i tanti campioni con cui ha condiviso il reparto offensivo, Berbatov ha tirato fuori dal cilindro un nome davvero inaspettato. Sicuramente Rooney e Tevez non se la prenderanno…