Dennis Rodman: "Mi sono rotto il pene tre volte". Quando il salto della quaglia finisce male...
Home » Dennis Rodman: “Mi sono rotto il pene tre volte”. Quando il salto della quaglia finisce male…
Bomber della settimana

Dennis Rodman: “Mi sono rotto il pene tre volte”. Quando il salto della quaglia finisce male…

Dennis Rodman è stato uno dei simboli del basket NBA degli anni ’90. Nonostante il basso salario (se non sai cos’è e come funziona il “tetto dei salari” NBA, leggi qui) è stato fondamentale per il secondo three-peat dei Chicago Bulls di Michael Jordan. Ma la sua popolarità è rimasta alta, anzi forse anche più alta, dopo il ritiro per via delle sue storie. Qualche mese fa aveva raccontato di quella volta che mise incinta Madonna per 20 milioni di dollari. A questo giro, invece, a Marca ha parlato delle sue esperienze sessuali che gli hanno procurato la rottura del pene.

Dennis Rodman e Madonna

La storia di Madonna era già stata raccontata ma risentirla è sempre un piacere. “Mi disse che se fosse rimasta incinta mi avrebbe dato 20 milioni di dollari. Stava giocando a Las Vegas quando mi ha chiamato per farmi sapere che stava ovulando. ‘Sarò lì tra cinque ore’ le dissi, e la raggiunsi con un volo privato“. La love story tra i due è durata pochi mesi nel 1994, ma ancora oggi se ne parla: “Ci siamo trovati nel momento perfetto: la sua carriera al tempo era in una fase di stallo mentre io ero in ascesa. Ci siamo motivati a vicenda, riuscendo per un po’ ad andare nella stessa direzione“. Poi l’ex cestista dei Chicago Bulls ha raccontato un simpatico aneddoto sulla cantante di origini italiane: “Era l’ultima gara della stagione, era seduta in prima fila. Dopo la partita me la sono ritrovata seduta davanti al mio armadietto, ma io non l’avevo invitata. I miei compagni erano tutti sorpresi, ma anche se avevano addosso solo gli asciugamani si sono messi in fila per una foto con lei. E dopo siamo andati a casa sua. Vivevo così a quel tempo, ero un giocatore ma anche una rock star”.

Dennis Rodman e la rottura del pene

La storia più divertente riguarda però le sue avventure erotiche: “Mi sono rotto il pene tre volte. La prima volta ero a una festa su una barca, stavo bevendo di tutto e una ragazza mi ha detto di andare nella sua cabina. E lì lo stavamo facendo, quando mi sembrò una buona idea fare il salto della quaglia, ma non controllavo “la bestia”. Saltai come un matto, c’era sangue dappertutto. Lei urlava “Stai morendo!”, e io le risposi “No, non preoccuparti, mi sono solo rotto il pene”. La seconda volta è stato dopo una partita con i Rockets in cui mi hanno tirato una pallonata proprio lì. Stavo per fare sesso tantrico e si è diviso come una noce. La terza era in una notte selvaggia in un hotel con la mia ragazza. Sapevo cosa fare, dovevo andare in ospedale per prendere la pillola. Ma tutti i dottori hanno iniziato ad eccitarsi e hanno chiamato metà dell’ospedale. Non capivano come si era rotto. Volevo solo la pillola“.