Ripresa serie A: slitta l'inizio e anche la fine. Intanto la Uefa si esprime sulla Champions
Home » Ripresa serie A: slitta l’inizio e anche la fine. Intanto la Uefa si esprime sulla Champions
News

Ripresa serie A: slitta l’inizio e anche la fine. Intanto la Uefa si esprime sulla Champions

Ripresa serie A; la Figc ha deciso di prorogare la data ultima di fine campionato al 2 agosto, mentre inizialmente era previsto al 30 giugno. Intanto anche la Uefa si è espressa facendo sapere che in caso di mancato completamento della stagione (come avverrà in Belgio e quasi certamente in Olanda), varrà la classifica al momento dell’interruzione.

Ripresa Serie A – Gravina infastidito: “Calcio strumentalizzato”

L’unica certezza è che non c’è nessuna certezza. Oggi la FIGC si è riunita e ha deliberato la proroga della fine del campionato al 2 agosto (come imposto dalla Uefa). Ciò a conferma che sicuramente il campionato non riprenderà a fine maggio (come si era ipotizzato inizialmente). Difatti è in dubbio anche la ripresa per giugno (nel migliore dei casi ripartirebbe a fine giugno), almeno in Italia.

Il presidente della FIGC Gravina ha così commentato: “Il mondo del calcio sta lavorando incessantemente e in maniera responsabile per trovare soluzioni concrete e sostenibili alla crisi generata dal Covid-19. Comprese quelle necessarie e indispensabili per salvaguardare le competizioni 2020-21. Anche per questo merita rispetto, invece di essere strumentalmente utilizzato per polemiche destituite di qualunque fondamento. Siamo soddisfatti del costante confronto che stiamo avendo col Ministro per lo Sport, ma anche con quelli della Salute e dell’Economia e delle Finanze, ai quali abbiamo prospettato tutte le misure necessarie. Mi stupisce, invece, dover constatare ancora una volta quanto la tentazione di parlare continuamente di calcio, per la notorietà che da questo discende, induca diversi interlocutori a commentare cose di cui sono evidentemente male informati”.

La ripresa di Champions ed Europa League

Sulla questione Champions ed Europa League, la Uefa ha pubblicato una nota: “Il comitato Esecutivo dell’UEFA si è riunito oggi in videoconferenza. Dei due scenari esaminati dal Gruppo di Lavoro sui Calendari, entrambi prevedono che i campionati nazionali ripartano prima delle competizioni Uefa. Il primo scenario prevede che i campionati e le coppe procedano in parallelo. Il secondo che i campionati vengano completati prima della ripartenza di Champions League ed Europa League, prevista per agosto. L’Esecutivo ribadisce la priorità dei tornei nazionali su Champions ed Europa League”. Chiarimento finale su quei campionati che hanno deciso di terminare la stagione anticipatamente: “In caso di mancato completamento della stagione, varrà la classifica al momento dell’interruzione“. Chiosa finale Euro 2020 continuerà a chiamarsi così anche se si giocherà (molto probabilmente) a giugno 2021.