Home » Scommesse, Kieran Trippier nei guai: rischio squalifica
News

Scommesse, Kieran Trippier nei guai: rischio squalifica

Il difensore dell’Atletico Madrid Kieran Trippier è finito nei guai con l’accusa di aver violato le regole della Federazione Inglese inerenti le scommesse sul calcio. Ora l’ex Tottenham rischia una lunga squalifica.

È stato il quotidiano sportivo spagnolo Marca a lanciare la bomba: Il terzino dell’Atlètico Madrid Kieran Trippier è a rischio squalifica per aver violato il regolamento della Federcalcio Inglese riguardo le scommesse sul calcio. La FA ha accusato il giocatore di aver scommesso sul proprio trasferimento dal Tottenham all’Atlètico, avvenuto l’estate scorsa. Vari bookmakers consentono infatti di effettuare scommesse anche sul destino di un calciatore nel mercato dei trasferimenti. La Federazione Inglese è ora pronta a chiedere una pena esemplare per il 29enne difensore.

Scommesse, Trippier si difende dalle accuse

Il laterale dei Colchoneros da parte sua si dichiara tranquillo e totalmente estraneo ai fatti, come ha comunicato al suo club. Ritiene di non aver fatto nulla di male e reputa ridicolo che qualcuno abbia intenzione di collegarlo a una faccenda seria come questa. Il nazionale inglese si è già dichiarato disponibile a dare la sua piena collaborazione per cercare di chiarire questo problema nel minor tempo possibile. Nel frattempo, come il resto della Spagna, continuerà il suo isolamento, convinto che il tempo gli darà ragione.

Il precedente Sturridge

C’è un precedente e riguarda un altro calciatore inglese, l’attaccante del Trabzonspor Daniel Sturridge. L’ex Liverpool a Luglio dell’anno scorso è stato sospeso per due settimane per aver suggerito a suo fratello di scommettere sul suo possibile trasferimento al Siviglia. Trasferimento che invece alla fine non si è concretizzato. La FA ha fatto appello contro la lievissima sanzione inflitta al giocatore e a Marzo Sturridge è stato condannato ad una sospensione di quattro mesi. Probabile che la FA chiederà lo stesso per Trippier, se le accuse verranno confermate. Nel frattempo la Federcalcio inglese ha chiesto alla Fifa di fare in modo che l’eventuale squalifica sia applicabile anche in Spagna.