Home » L’iniziativa del Getafe: gli attuali abbonati non pagheranno la prossima stagione
News

L’iniziativa del Getafe: gli attuali abbonati non pagheranno la prossima stagione

Se e quando si tornerà a giocare per un primo e forse lungo periodo le partite verranno disputate a porte chiuse. I tifosi, il cuore pulsante del calcio, saranno costretti a guardare la propria squadra in tv senza respirare l’atmosfera dello stadio. Da qui l’iniziativa del Getafe, comunicata oggi dal presidente Angel Torres.

Mentra la Bundesliga si prepara al ritorno al calcio giocato, resta ancora da stabilire come si muoveranno Serie A, Premier League e Liga Spagnola. Italia, Inghilterra e Spagna infatti, seppur volenterose di tornare alle competizioni, non hanno ancora stabilito niente di preciso in merito. La certezza rimane una: se e quando riprenderanno i campionati, le partite saranno disputate tassativamente a porte chiuse. Per la disperazione di tanti tifosi e delle decine di migliaia di abbonati che oltre a non poter seguire la propria squadra del cuore dallo stadio, rischiano di perdere i soldi spesi per sottoscrivere le tessere o comunque di dover affrontare infinite trafile burocratiche per ottenere i rimborsi. Nasce per andare incontro ai propri sostenitori la bella iniziativa del Getafe, spiegata oggi dal presidente Angel Torres.

L’iniziativa del Getafe

Tutti gli attuali abbonati del Getafe avranno il loro abbonamento gratuito per la prossima stagione di campionato“, ha spiegato Angel Torres intervenendo a Radio Marca. Tutti i circa 13.500 abbonati di questa stagione della squadra della periferia di Madrid dunque non pagheranno la sottoscrizione dell’abbonamento per la prossima stagione potendo così accedere gratuitamente al Colosseo Alfonso Pérez. L’iniziativa del presidente degli Azulones ha già riscosso approvazione da parte dei tifosi. Il Getafe dovrà anche affrontare l’Inter nel ritorno della sfida degli ottavi di finale di Europa League. Angel Torres si augura che il calcio possa ripartire “Anche solo poter ascoltare il calcio alla radio sarebbe una buona medicina per le persone“. È quello che si augurano un po’ tutti i tifosi. Nel frattempo un plauso alla bella iniziativa del Getafe per i propri aficionados.