Home » Rapina in casa per Dele Alli, minacciato e colpito al volto con un pugno
News

Rapina in casa per Dele Alli, minacciato e colpito al volto con un pugno

Rapina in casa per Dele Alli, centrocampista del Tottenham. Il ventiquattrenne è stato minacciato con dei coltelli ed è stato colpito al volto con un pugno. I ladri hanno rubato gioielli e orologi per un valore di 2 milioni di sterline. Il mondo del calcio è sempre più nella morsa dei ladri. Solo negli ultimi mesi i topi di appartamento hanno preso di mira il tecnico Blues Frank Lampard, l’ex difensore Ashley Cole, Mamadou Sakho del Crystal Palace, l’abitazione di Vichai Srivaddhanaprabha, defunto presidente del Leicester City, e Jan Vertonghen. E se c’è chi, ultimamente, cerca di tutelarsi, come Lloris che compra un cane da 17 mila euro, c’è anche chi purtroppo, anche in periodo di emergenza sanitaria, viene minacciato e derubato. Si tratta di Dele Alli, che è stato picchiato da due ladri armati di coltelli che hanno fatto irruzione nella sua casa. 

Rapina in casa per Dele Alli, minacciato e colpito al volto con un pugno

Il campione Spurs stava giocando a biliardo con la sua ragazza, Ruby Mae, il fratello Harry, la fidanzata di quest’ultimo e un amico. Intorno alle 00.30, però, dei banditi a volto coperto hanno fatto irruzione nella casa. I criminali hanno dato un pugno in faccia al centrocampista e hanno aggredito l’amico. Hanno poi chiesto, al gruppo, di consegnare tutti gli oggetti di valore. Uno dei ladri è corso di sopra, nelle diverse camere, a recuperare gioielli e orologi del giocatore. Una volta recuperato il bottino, i ladri sono fuggiti. La proprietà di Dele, nell’Hertfordshire, si trova vicino all’autostrada londinese M25. I banditi, quindi, hanno lasciato l’area molto rapidamente, grazie anche al poco traffico, dovuto al lock down. I criminali sono fuggiti con un bottino da circa 2 milioni di sterline tra orologi e gioielli.

Il gruppo, come racconta un testimone al Sun, era molto scosso: “Erano estremamente scossi. Tutto è iniziato al piano di sotto, Dele è stato preso a pugni in bocca da uno dei due ladri mascherati. Uno degli amici di Dele ha cercato di tornare indietro ed è stato picchiato. Dopo aver rubato due costosi orologi, uno dei ladri è salito per le scale e ha rubato altri oggetti di gioielleria”. L’inglese ha chiamato subito le forze dell’ordine. Gli agenti hanno trascorso diverse ore nell’abitazione per raccogliere le dichiarazioni e visionare le immagini delle telecamere a circuito chiuso della proprietà. In serata il centrocampista ha rassicurato i followers tramite Twitter: “Grazie per tutti i messaggi. Esperienza orribile, ma ora stiamo tutti bene. Apprezziamo il supporto”