Home » Francia, Houllier grida al complotto: “Asse Psg-OM-Governo contro il Lione”
News

Francia, Houllier grida al complotto: “Asse Psg-OM-Governo contro il Lione”

Ad Aprile il Primo Ministro francese Edouard Philippe ha annunciato lo stop di tutte le competizioni sportive, compresi ovviamente i campionati di calcio professionistici. Chiusura anticipata dunque per Ligue 1 e Ligue 2, scudetto al Psg e promozioni, retrocessioni e piazzamenti per le coppe europee assegnati. C’è però chi, come l’ex tecnico del Liverpool Gerard Houllier, grida al complotto.

La Bundesliga tedesca ripartirà oggi dopo oltre due mesi di stop. Serie A, Liga e Premier League sembrano determinate a ripartire a Giugno e concludere i rispettivi campionati. E la Francia? In Francia la decisione è già stata presa: quasi un mese fa il Governo transalpino ha infatti annunciato lo stop alle competizioni, almeno fino al mese di Settembre. Inevitabile lo strascico polemico, perchè con il congelamento di Ligue 1 e Ligue 2 sono arrivati anche i verdetti sportivi: Psg campione, Olympique Marsiglia e Rennes in Champions League, Lille, Nizza e Reims in Europa League. E il Lione, per la prima volta dal 1997, inesorabilmente fuori dalle coppe. L’arbitraria decisione ha alzato un vero e proprio polverone, con Amiens e Tolosa, retrocesse in Ligue 2, che hanno già annunciato ricorsi. E c’è chi, come l’ex allenatore di Lione e Liverpool Gerard Houllier, dietro lo stop al calcio in Francia vede un complotto ben preciso.

Francia, Houllier e il complotto per far fuori il Lione

Houllier, che attualmente lavora proprio con il Lione come consigliere del Presidente Jean-Michel Aulas, crede che alla base dello stop al calcio francese ci sia un disegno ben preciso, magistralmente architettato da Paris Saint Germain e Olympique Marsiglia, acerrime rivali dell’OL. Scopo della cospirazione: tagliar fuori il Lione: “C’è un asse tra Olympique Marsiglia e Paris Saint Germain e ha colpito duramente“, ha dichiarato Houllier a OLTV. “C’era un’alleanza fatta di accordi tra amici e penso che dietro ci fosse tutto un piano preciso per eliminare Lione“.

“Lo stato francese è coinvolto”

Ma l’accusa più pesante lanciata da Houllier parla di un coinvolgimento del Governo francese in quella che sarebbe una vera e propria cospirazione: “Lo scandalo verrà insabbiato perché penso che lo stato francese sia coinvolto. Ho seguito tutte le conferenze stampa di Macron e Philippe, e non hanno mai parlato di sport. E guarda caso, alla fine, hanno detto che la Ligue 1 non sarebbe stata in grado di riprendere. Era la prima volta che parlavano di sport. L’ho trovato decisamente strano e soprattutto ingiusto“. Il complottista Houllier ha puntato pesantemente il dito. Ora si aspetta la reazione degli accusati.