Home » The Bandit, il Boeing di Abramovich: tra comfort, oro e difesa anti-balistica (FOTO)
News

The Bandit, il Boeing di Abramovich: tra comfort, oro e difesa anti-balistica (FOTO)

Le compagnie aeree di tutto il mondo, a causa dell’emergenza sanitaria, cancellano giornalmente migliaia e migliaia di voli. Milioni e milioni di passeggeri rimangono a terra e rinunciano a volare, ma c’è anche chi non ha questi problemi. Tra loro, Roman Abramovich, che ha ben tre Boeing a disposizione per i suoi spostamenti: un 767-300, da  55 milioni di sterline, un 767-700 da 60 milioni di sterline, ma anche un Boeing 767-33A ER da 66 milioni di sterline. Quest’ultimo, ribattezzato The Bandit, è il vero gioiello della collezione dell’oligarca russo. Abramovich l’ha acquistato nel 2004, solo un anno dopo aver comprato il Chelsea per 60 milioni di sterline. Il jet era stato ordinato dalla Hawaiian Airline, ma la compagnia improvvisamente annulla il suo ordine e l’imprenditore russo ne approfitta.

The Bandit, il Boeing di Abramovich: tra comfort, oro e difesa anti-balistica

The Bandit si trova ora presso la struttura Harrods Aviation dell’aeroporto di Stansted, pronto a volare ogni volta che il proprietario dei Blues abbia voglia di un viaggio. Ma cos’ha di così speciale questo Boeing? Comfort, lusso e sicurezza. A bordo, come spiega il Sun, c’è una splendida sala banchetti che può accogliere un massimo di 30 ospiti. Sul jet inoltre sono state installate anche una cucina, un ufficio, una sala riunione e una camera da letto con letto matrimoniale. Ogni comfort possibile per un uomo con un patrimonio netto di circa 12 miliardi di dollari. L’interno è realizzato in metalli preziosi e legno pregiato, tra cui castagno e finiture in oro. Ma, essere uno degli uomini più ricchi del mondo non è sempre così semplice, bisogna prestare la massima attenzione alla propria sicurezza. Abramovich lo sa, e anche in questo caso non bada a spese.

The Bandit ha lo stesso sistema di sicurezza dell’Air Force One, l’aereo dell’U.S. Air Force del Presidente degli Stati Uniti d’America. Il jet dell’oligarca è quindi uno degli aerei più sicuri del pianeta. Ma, come se non bastasse, l’imprenditore russo ha aggiunto anche un sistema anti balistico, costato circa 1 milione e mezzo di sterline. Il Boeing 767-33A ER, inoltre, è equipaggiato con i più recenti sistemi di comunicazione.