Home » Venduta all’asta, a cifra folle, medaglia d’oro di campione del Mondo 2018
News

Venduta all’asta, a cifra folle, medaglia d’oro di campione del Mondo 2018

Un giocatore della formazione francese vincitrice della Coppa del Mondo 2018 ha venduto la propria medaglia d’oro, in un’asta online, a una cifra folle. Un acquirente ha infatti speso circa 80 mila euro per aggiudicarsi il cimelio. Non è noto a chi appartenga la medaglia. Il campione del mondo, infatti, l’ha ceduta ma ha preferito mantenere l’anonimato. La squadra di Didier Deschamps ha raggiunto il successo in Russia nel 2018, ma il giocatore a sorpresa, dopo soli due anni, ha scelto di cedere uno dei premi più ambiti nel mondo del calcio. La medaglia è stata quotata all’asta su JuliensLive. com, portale che offre diversi oggetti appartenuti a celebrità. La medaglia ha ricevuto dieci offerte prima di essere ufficialmente venduta. 

Venduta all’asta, a cifra folle, medaglia d’oro di campione del Mondo 2018

La descrizione del cimelio, come riporta Sportbible, recita: “Una medaglia d’oro dei vincitori della Coppa del Mondo FIFA 2018 assegnata a un giocatore della squadra nazionale di calcio francese campione. La Coppa del Mondo FIFA 2018 si è svolta dal 14 giugno al 15 luglio 2018 in Russia. Era l’undicesima volta che si tenevano i campionati in Europa, il primo che si teneva nell’Europa orientale. Il diritto della medaglia presenta un’immagine in rilievo del trofeo della Coppa del Mondo con una figura atletica con le braccia aperte nella vittoria e il testo ‘ Coppa del Mondo FIFA 2018 Russia. Il rovescio presenta al centro il testo ‘Campione del mondo -Coppa del mondo FIFA- Russia 2018’ e l’emblema ufficiale della Coppa del Mondo FIFA 2018 al centro. La medaglia si blocca su un nastro blu FIFA”

Anche Pelè, nel 2016, ha venduto due medaglie della Coppa del Mondo sullo stesso sito, quella del 1958 e quella del 1962. Il brasiliano ha ceduto anche il pallone del suo millesimo gol in carriera: “Dopo aver donato una parte significativa della mia collezione alla città di Santos, ho deciso di consentire ai fan e ai collezionisti di possedere anche un pezzo della mia storia”.