Home » Calcio post Coronavirus, Russia e Polonia riaprono ai tifosi. Ma non a tutti…
News

Calcio post Coronavirus, Russia e Polonia riaprono ai tifosi. Ma non a tutti…

È notizia di oggi: Russia e Polonia riaprono gli stadi ai tifosi. I due paesi hanno deciso che al più presto nei rispettivi campionati post Coronavirus ci sarà spazio anche per il cuore pulsante del calcio. In Russia il ritorno dei tifosi coinciderà con la ripresa del campionato. In Polonia, dove l’Ekstraklasa rinizierà questa sera, c’è già una data. Tutto ciò ovviamente con inevitabili restrizioni.

29 Maggio (oggi) e 21 Giugno. Queste le date per il ritorno al calcio giocato rispettivamente per Polonia e Russia. L’Ekstrakalasa riprenderà il via questa sera, mentre la Russian Premier League, se tutto filerà liscio, tra poco meno di un mese. Ma rispetto alla già iniziata Bundesliga, alla Serie A, alla Premier League e alla Liga, le federazioni e i governi di questi due paesi hanno già deciso che presto, con il calcio giocato, torneranno anche i tifosi. Niente porte chiuse quindi, ma la possibilità per i fan di poter seguire live la propria squadra del cuore. Non però in maniera libera come ai bei vecchi tempi ormai lontani. Il tutto, infatti, avverrà con numeri ridotti oltre a giustificabili ed inevitabili restrizioni.

Russia e Polonia riaprono ai tifosi: le restrizioni

In Russia ad esempio la nuova proposta elaborata dalle autorità calcistiche della nazione, ha decretato che il numero di fortunati tifosi in grado di guardare la propria squadra in azione dal vivo sarà limitato al 10% della capacità dell’impianto in cui si giocherà il match. Ai club verrà data la possibilità di decidere come distribuire i fan nelle tribune. Logicamente ci sarà una bella differenza tra il 10% dei 70.000 spettatori della Zenit Arena e un decimo dei 7.500 circa dello stadio dell’Orenburg Gazovik… Sarà comunque un piccolo passo verso il ritorno alla normalità.
In Polonia invece, dove il campionato riprenderà questa sera, è stata già fissata la data del ritorno dei tifosi sugli spalti, come annunciato dal Primo Ministro Mateusz Morawiecki. La quota di spettatori sarà limitata al 25% della capacità dello stadio: “I sostenitori potranno tornare, e sarà il 19 Giugnoha annunciato il Premier polacco. Garantiremo che l’accesso alle strutture per la disinfezione, l’acquisto di biglietti, l’arrivo allo stadio non conduca a raduni e che le persone vengano collocate nello stadio in conformità con gli standard sanitari“. Inizialmente l’accesso sarà consentito solo ai tifosi della squadra di casa.

Oggi in Italia la Figc ha diramato il fittissimo calendario estivo. Per ora nessun accenno ai tifosi. La speranza è di poter tornare ad affollare gli stadio a partire dalla prossima stagione.