Home » Liverpool campione, il nome è già sul trofeo? (VIDEO)
News

Liverpool campione, il nome è già sul trofeo? (VIDEO)

Il prossimo 17 giugno i club di Premier League torneranno in campo. Si inizia nel tardo pomeriggio con la gara tra Aston Villa e Sheffield United, poi la sera il primo big match tra Manchester City e Arsenal. Il Liverpool, invece, giocherà la prima partita post Covid-19 il 21 giugno contro l’Everton di Carlo Ancelotti. La formazione di Jurgen Klopp è al comando della classifica dalla prima gara della stagione e ha un vantaggio di 25 punti rispetto al Manchester City, secondo. Il club del Merseyside, dopo un’inarrestabile stagione, sta per conquistare il suo primo titolo dopo 30 anni. Solamente due vittorie separano i Reds dal trofeo ma, se il City dovesse perdere le prossime gare, potrebbero anche non averne bisogno. La vittoria del Liverpool è ormai scontata, così scontata che il nome del club potrebbe già essere sul trofeo della Premier League. 

Liverpool campione, il nome è già sul trofeo?

Sull’account Instagram “cheekysportinsta”, infatti, è apparso un video che sembra mostrare il trofeo della massima serie inglese con la scritta Liverpool già incisa. Non è chiaro, però, se sia reale o una bufala. Sulla coppa sono presenti anche i colori del club, ma molti tifosi Reds hanno subito commentato la clip, sostenendo che non si tratti del trofeo originale. Diversi sostenitori della squadra hanno infatti notato alcuni difetti, tra questi ad esempio uno spazio eccessivo tra i caratteri utilizzati. Non si sa con certezza se sia un fake, ma presto la scritta Liverpool potrebbe davvero apparire sul trofeo. Ogni match infatti potrebbe essere quello giusto per la conquista del titolo. 

https://www.instagram.com/p/CBNAW2uABqD/

Il club di Anfield però, nonostante attenda la vittoria del campionato da 30 anni, non potrà festeggiare con i propri tifosi. Klopp comunque non ha alcuna intenzione di rinunciare alla parata e, a Sky Deutschland, ha parlato di possibili celebrazioni future: “Il fatto di non poter festeggiare come hai sempre sognato non è bello, lo capisco perfettamente mi sento allo stesso modo. Ma posso promettere ai fan Reds che la festa ci sarà. Quando le condizioni lo permetteranno faremo una festa incredibile. Chi se ne frega di quando sarà o del luogo in cui la faremo. Conta festeggiare. Possiamo organizzarla anche nella prossima stagione. Non mi importa se qualcuno pensa che siamo dei pazzi. Non vorrei festeggiare da solo nello stadio, per poi tornare a casa e bere birra da solo”