Home » Incredibile Chelsea, paradosso Marco Van Ginkel
News

Incredibile Chelsea, paradosso Marco Van Ginkel

Marco Van Ginkel potrebbe presto firmare il rinnovo con il Chelsea. Chi? Se non avete idea di chi sia, non allarmatevi, potrebbe essere normale. Il classe 1992 è un centrocampista dei Blues da ben sette anni, ma ha giocato solamente 4 partite di cui una sola da titolare. Il club londinese, ora, è sul punto di proporre al ragazzo un’estensione del contratto. La società di Roman Abramovič acquista l’olandese per circa 10 milioni di euro nel luglio 2013 dal Vitesse Arnhem, squadra dei Paesi Bassi militante in  Eredivisie. Il 27enne debutta in maglia Blues due mesi dopo, a settembre, ma la sua esperienza inglese viene subito minata da un grave infortunio al ginocchio, causato anche da una zolla fuori posto. Dopo il recupero, l’olandese non rimane a Londra ma viene ceduto in prestito. 

Il dimenticato Marco Van Ginkel firma il rinnovo

Prima al Milan di Pippo Inzaghi, nella stagione 2014-15. L’olandese, con i rossoneri, trova più spazio rispetto al Chelsea ma non riesce comunque a brillare. Dopo 18 presenze e 1 gol torna dai Blues, che lo cedono ancora in prestito, questa volta allo Stoke City. Dopo una sola stagione è la volta invece del PSV Eindhoven. Van Ginkel è sceso in campo per l’ultima volta nel 2018, con la maglia del club olandese, poi è tornato in Inghilterra e non ha più giocato. Ora, dopo una serie di infortuni e operazioni al ginocchio, è tornato quasi in piena forma ma il suo attuale contratto dovrebbe scadere questa estate. 

Il suo futuro, però, sarà sempre Blues. Il 27enne, infatti, ha dichiarato che il suo agente è già in trattative con il club di Londra: Il mio agente, Karel Jansen, è in trattative con il Chelsea per un nuovo contratto. Sono molto contento di questa grande fiducia che il club ripone in me. Il fatto che in un momento di incertezza come questo cerchino comunque di tenermi, nonostante i miei tanti infortuni, è importante. Se riuscissimo a trovare un accordo, mi aspetto di tornare nella squadra Under 23 del Chelsea per prendere ancora il ritmo. Se non dovessimo trovare un accordo in estate sarò svincolato e guarderò altrove. Ma le cose sembrano promettere bene, ho lavorato tantissimo per tornare a disposizione. Ora posso allenarmi quattro o cinque volte a settimana. A marzo stavo per ricominciare le sedute di allenamento di gruppo prima dell’epidemia di coronavirus“.