Home » Ritardo all’allenamento? La scusa paranormale dell’ex Boca Marino
News

Ritardo all’allenamento? La scusa paranormale dell’ex Boca Marino

ritardo allenamento marino

I ritardi agli allenamenti o le assenze ingiustificate sono ormai all’ordine del giorno nel mondo del calcio. Abitudini così frequenti, che alcuni tecnici o società hanno addirittura deciso di introdurre delle sanzioni o delle punizioni per i giocatori ritardatari o assenti senza consenso. Ma quando il ritardo è causato da un fenomeno paranormale, come bisogna comportarsi? Sicuramente Guillermo Marino, ex giocatore del Boca, saprà rispondere a questa domanda. Sì perché l’argentino, ritiratosi ormai qualche anno fa, un giorno è arrivato in ritardo all’allenamento per colpa degli alieni. Il trentanovenne, all’epoca giocatore dell’Universidad de Chile, era un centrocampista impeccabile, sempre puntuale e concentrato sul suo lavoro. Un giorno però non si presenta all’allenamento, all’orario prestabilito. L’allora tecnico Jorge Sampaoli si arrabbia, ma alla fine Marino arriva e si confida sia con la squadra che con il connazionale furioso. 

Ritardo all’allenamento? La scusa paranormale dell’ex Boca Marino

A raccontare l’episodio è oggi, a distanza di anni, un ex compagno di squadra del giocatore, Gustavo Lorenzetti. Il trentacinquenne, oggi al Club Deportes Iquique, ha spiegato in un’intervista a “Side B” che Marino è stato rapito dagli alieni:Un giorno era in ritardo e ci ha detto che si è perso e che, a un certo punto, gli alieni l’hanno portato via. Ha spiegato tutte le sue sensazioni e ciò che sentiva. Ha spiegato che gli alieni ti prendono l’anima, la analizzano e nel frattempo durante il viaggio si prendono cura di te. Qualcosa del genere. Io gli ho creduto perché Guille è una di quelle persone serie. È un credente e legge molti libri. Devi credergli. Io agli alieni ci credo, lui ha spiegato benissimo cosa gli è successo e quindi gli abbiamo creduto“. 

Marino, continua poi Lorenzetti, ha parlato molto probabilmente anche con il tecnico, ma non è dato sapere cosa abbia detto Sampaoli: “Non so se Guillermo ha raccontato a Sampaoli la stessa storia, del resto avranno anche parlato del motivo della suo ritardo. E conoscendo Guillermo, credo che il mister gli abbia creduto. Roba da Discovery Channel o uno di quei canali”.