Home » Riqualificazione Stamford Bridge sempre più vicina? Investimenti per oltre 1 miliardo
News

Riqualificazione Stamford Bridge sempre più vicina? Investimenti per oltre 1 miliardo

Il Chelsea potrebbe dare presto il via alla riqualificazione di Stamford Bridge grazie a un’estensione sulla pianificazione fino al prossimo aprile. I lavori dovevano iniziare entro lo scorso marzo ma, a causa anche del lockdown, il club inglese non è riuscito a rispettare i termini. Il precedente accordo è scaduto infatti il 31 marzo e le restrizioni governative erano entrate in vigore già 8 giorni prima. Il governo inglese ha così deciso di concedere una proroga alla società di Roman Abramovich. I Blues potranno quindi beneficiare di un’estensione fino al primo aprile del prossimo anno. Il segretario britannico per l’edilizia, Robert Jenrick, ha annunciato che le scadenze dei permessi di pianificazione verranno prorogate, ma il Chelsea dovrà iniziare i lavori entro la data stabilita .

Riqualificazione Stamford Bridge sempre più vicina

I Blues hanno presentato il progetto al consiglio della zona di Hammersmith e Fulham nel 2015, con la speranza di concludere i lavori entro il 2020. Il club londinese però ad oggi non si è ancora mosso. L’idea è quella di demolire lo stadio attuale per costruire poi, nella stessa area, il nuovo impianto. Il progetto prevede un aumento della capacità, dagli attuali 41600 spettatori a 60mila, una vista migliorata da ogni posto, accesso diretto dalla stazione di Fulham Broadway, miglioramento delle strutture dentro e intorno allo stadio e un impianto per creare un’atmosfera unica. La società del West London doveva iniziare con la demolizione nel marzo 2017, ma alla fine il lavoro non è riuscito a decollare. Il club, secondo quanto riportato dal Sun, ha ancora intenzione di portare avanti il progetto ma non si hanno ancora notizie certe sul possibile avvio dei lavori, anche se sembra sempre più imminente.

In fondo non si parla di un investimento di poco conto, il costo supererebbe infatti il miliardo di euro. Il club, come dichiarato già in passato in una nota, sta aspettando che le condizioni economiche migliorino: “Il Chelsea Football Club riconosce che l’autorizzazione di pianificazione che abbiamo ottenuto per un nuovo stadio scade il 31 marzo 2020. Siamo grati a tutti i nostri fan e stakeholder, in particolare Hammersmith e Fulham Council, per la loro pazienza e comprensione in materia. Continueremo a considerare le nostre opzioni per un nuovo stadio, qualora le condizioni economiche migliorassero”.