Home » MLS, troppi positivi al Coronavirus, l’FC Dallas si ritira
News

MLS, troppi positivi al Coronavirus, l’FC Dallas si ritira

Era tutto pronto per la ripartenza della MLS statunitense, da disputarsi senza pubblico alll’Espn’s Wide World of Sports Complex a Disney World, Orlando. Tutti i club della lega americana sono già in Florida, in una sorta di bolla creata ad arte per evitare qualsiasi tipo di problema relativo al Coronavirus. Purtroppo però è già arrivato il primo forfait. L’FC Dallas è stato costretto a ritirarsi dal torneo a causa dell’alto numero di positivi al Covid-19.

Subito grossi problemi per la ripartenza della MLS statunitense, che riaprirà i battenti mercoledì nella “bolla” dell’Espn’s Wide World of Sports Complex a Disney World, Orlando. Da giorni ormai tutte le 26 squadre della lega professionistica di calcio americana si trovano in Florida, con giocatori e staff tecnici che dal loro arrivo vengono testati ogni due giorni. Come l’Nba, la MLS ha scelto la città sulla costa orientale per completare il campionato. Molteplici complessi sportivi, ampie strutture ricettive ed alberghiere e la possibilità di totale isolamento hanno spinto le maggiori leghe professionistiche statunitensi a propendere per la soluzione Orlando. Peccato però che proprio a poche ore dal primo match ci sia già un ritiro. L’FC Dallas è infatti stato costretto a dare forfait per i troppi casi di Covid-19 in squadra.

Dieci positivi, l’Fc Dallas si ritira dall’MLS

L’FC Dallas si ritira dunque dal torneo “MLS is Back” di Orlando. Ben dieci dei suoi giocatori sono infatti risultati positivi al Coronavirus. La decisione è stata presa nell’interesse degli altri giocatori. Inoltre dieci casi positivi significava che Dallas non avrebbe nemmeno avuto il numero di giocatori per scendere in campo. Il Commissioner dell’MLS Don Garber ha dichiarato: “La decisione di non farli partecipare al torneo è nel migliore interesse di tutti, dei giocatori di Dallas e delle altre 25 squadre. Ci consente di continuare a gestire la salute e la sicurezza dei nostri giocatori, pur continuando ad andare avanti con il nostro piano“. Il torneo prenderà il via mercoledì con la sfida tra Orlando City l’Inter Miami di David Beckham. Garber e la MLS, in caso di problemi, si riservano comunque di chiudere il torneo in qualsiasi momento.