Home » Tottenham, rissa sfiorata tra Son e Lloris ma poi fanno pace (VIDEO)
News

Tottenham, rissa sfiorata tra Son e Lloris ma poi fanno pace (VIDEO)

Tottenham ed Everton, Josè Mourinho contro Carlo Ancelotti. Poche emozioni, un autorete e una rissa sfiorata tra compagni di squadra. Sono Son Heung-min e Hugo Lloris a movimentare il tanto atteso match tra la formazione dell’emiliano e quella dello Special One. I Toffees subiscono la prima sconfitta dopo la ripartenza e si allontanano sempre più dal sogno Europa. Gli Spurs portano invece a casa i tre punti, grazie ad un autogol di Michael Keane al 24′, e conquistano l’ottava posizione a un solo passo di distanza dall’Arsenal. Il momento clou della serata, però, è stato regalato da due giocatori del Tottenham. Non per un’azione o una giocata fuori dal comune, quanto piuttosto per un’accesa discussione a fine primo tempo. 

Tottenham, rissa sfiorata tra Son e Lloris ma poi fanno pace

Protagonisti dell’episodio Hugo Lloris e Son. Co-protagonisti gli altri giocatori Spurs, che hanno subito separato i due compagni di squadra. È il capitano a prendere l’iniziativa a metà gara. Prima di entrare nel tunnel che conduce agli spogliatoi mira subito il coreano e inizia un acceso diverbio con lui. Il motivo che ha spinto il Campione del mondo 2018 ad adirarsi è un mancato rientro difensivo dell’attaccante, che ha creato una possibilità per Richarlison. Harry Winks, Moussa Sissoko e Giovani Lo Celso intervengono subito e separano i due, cercando anche di calmare gli animi. Ma la discussione va avanti anche nello spogliatoio. Fortunatamente, però, l’estremo difensore e Son fanno pace già prima della seconda metà del match. Il francese ha poi commentato l’accaduto ai microfoni di Sky Sports e ha spiegato il motivo di tanto nervosismo. 

“Quello che è successo tra me e Sonny è solo qualcosa che a volte fa parte del calcio, ma non c’è nessun problema. Abbiamo concesso una possibilità qualche secondo prima dell’intervallo perché non abbiamo chiuso correttamente. Mi ha infastidito, ma fa parte del calcio e abbiamo vinto. C’è tanto rispetto fra di noi, come avete visto alla fine della partita siamo tutti contenti di aver vinto questa partita”.