Home » El Melali ci ricasca! La mano più veloce di Francia ancora arrestato per atti osceni
News

El Melali ci ricasca! La mano più veloce di Francia ancora arrestato per atti osceni

Ci è ricascato, per la seconda volta in pochi mesi, Farid El Melali, attaccante algerino in forza all’Angers, squadra militante nella Ligue 1 francese. Dopo esser stato arrestato a Maggio per essersi masturbato in un luogo pubblico, il 22enne mercoledì è stato nuovamente fermato dalla gendarmeria francese, per lo stesso identico motivo.

Sembrava avesse imparato la lezione, con le scuse pubbliche e un processo alle porte dove rischia fino ad un anno di carcere e 15 mila euro di multa. Invece Farid El Melali, attaccante dell’Angers, pare proprio esserci ricascato, per la seconda volta in poco tempo. Secondo quanto riportano i media francesi, l’ala algerina è stata presa nuovamente in custodia dalla polizia mercoledì ancora per presunta masturbazione in luogo pubblico. Ouest-France ha riferito che il 22enne è stato interrogato dalla polizia locale a seguito di una seconda indecente denuncia di atti osceni presentata contro di lui. A Maggio i suoi vicini di casa lo avevano già denunciato dopo averlo beccato a masturbarsi in bella vista nel cortile di casa.

Masturbazione e atti osceni, El Melali ancora sotto accusa

L’avvocato di El Melali, Sandra Chirac Kollarik, ha detto a Ouest-France: “Farid El Melali è stato ascoltato mercoledì mattina dai servizi di polizia di Angers, riguardo atti commessi durante il recente periodo di confino, che ha riconosciuto, e su cui era già stato interrogato prima di essere convocato in tribunale. Rinnova le sue più sincere scuse alle donne che potrebbe aver turbato con atteggiamenti inappropriati“. Non sembra ancora chiaro se la seconda infrazione sia antecedente o successiva alla prima. Il presidente dell’Angers, Patrice Favetto-Bon, ha dichiarato laconico e un po’ sconsolato: “Riteniamo di aver già rilasciato dichiarazioni in merito. Abbiamo ascoltato le scuse del giocatore“. Ora El Melali dovrà rispondere di atti osceni per le due denunce. C’è curiosità nello scoprire se si dichiarerà colpevole o non colpevole. Per il momento farebbe bene a legarsi le mani