Var-Chester United, tecnologia amica dei Red Devils. I rivali insorgono

In Inghilterra è esplosa la Var-Chester United mania. Non si tratta però di una stravagante moda tutta anglosassone o dell’ultimo taglio di capelli in voga tra i sudditi di Sua Maestà. Bensì della strana consuetudine per cui la tecnologia Var sembrerebbe fin troppo amica del Manchester United di Solskjaer. Un’amicizia, quella tra Var e Red Devils, che ha fatto arrabbiare e non poco i tifosi rivali.

Anche l’Inghilterra e la Premier League si stanno abituando alla consuetudine e alle controversie dell’applicazione della tecnologia per aiutare gli arbitri a svolgere il loro oneroso compito. Tra critiche ed elogi, il lavoro del Var procede spedito e senza guardarsi indietro. Anche se ultimamente, soprattutto tra i tifosi, serpeggia l’idea che la tecnologia vado un po’ troppo spesso in aiuto di alcune squadre in particolare. Senza troppi giri di parole, l’indiziato numero uno dei malumori dei fan è il Manchester United. La statistica messa a punto da Espn a riguardo, non fa altro che dare adito a tutti quei teorici della cospirazione che credono che i Red Devils siano effettivamente aiutati dalla tecnologia.

Var-Chester United: sette decisioni a favore

L’analisi di Espn parla chiaro: la squadra di Ole Gunnar Solskjaer ha visto sette gol avversari annullati dal Var e in generale dieci verdetti ribaltati a proprio favore dalla tecnologia. Sono invece solo due le decisioni andate contro di loro durante tutta la stagione. Una statistica che non va giu ai ifosi rivali, ma anche ai presidenti avversari.

Come a Steve Parish, presidente del Crystal Palace, ultimo avversario in Premier dello United. Nella sconfitta interna per 0-2 dei suoi, il Manchester ha dovuto ringraziare un paio di volte il Var, che ha prima sorvolato su un dubbio intervento del difensore dello United Lindelof sull’attaccante dei Glaziers Zaha, poi ha annullato un goal ai padroni di casa per un più che millimetrico fuorigioco di Ayew. Parish ha espresso tutto il suo disappunto con due tweet pubblicati sul proprio profilo, arrivando a chiedersi: “Domanda seria…Il Var è rotto?“. Una richiesta lecita, vedendo l’andamento della partita. Intanto sul web monta l’ira dei tifosi rivali, uniti per la prima volta contro un nemico comune.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA