Home » Anteprima documentario Spurs, Mourinho motiva squadra a suo modo (VIDEO)
News

Anteprima documentario Spurs, Mourinho motiva squadra a suo modo (VIDEO)

Josè Mourinho non ha mai amato i giri di parole e l’ha dimostrato più volte nella sua carriera. Al Tottenham non è cambiato e con i suoi ragazzi va subito dritto al punto anche quando si tratta di discorsi motivazionali. A dimostrarlo un nuovo video pubblicato sui social. La clip mostra un’anteprima di “All or Nothing”, il documentario Spurs di Amazon. Non è ancora chiaro quando uscirà il reportage prodotto dall’azienda di commercio elettronico statunitense, da Seattle confermano solamente che “arriverà presto” e sarà suddiviso in otto parti. Nel  frattempo il club delizia i tifosi con il primo teaser, che vede come protagonista il tecnico. Il portoghese motiva la squadra e, come sempre, non usa mezzi termini. Il suo metodo però stupisce gran parte dei presenti tra cui Christian Eriksen, allora giocatore del club londinese, che dal suo posto ridacchia con gusto.

Anteprima documentario Spurs, Mourinho motiva la squadra

Mourinho, nella clip, si trova nella parte anteriore di una stanza con video televisivi in ​​evidenza e una lavagna sulla destra. Ai suoi giocatori, che sostiene siano dei bravi ragazzi, chiede solamente una cosa, di non comportarsi come un branco di cog***ni quando sono in campo: “Dovete comunicare. E forse sbaglio, forse sbaglio, ma siete davvero un bel gruppo di ragazzi. Per 90 minuti, però, per 90 minuti, non potete essere gentili. Per 90 minuti dovete essere un mucchio di bast**di, bast**di intelligenti, non cog***ni stupidi“. Una schiettezza che ha evidentemente sorpreso i giocatori Spurs, tanto che alcuni come il danese Eriksen, hanno incominciato a ridere. 

Un altro trailer del documentario mostra anche, come riporta il Sun, quanto fossero sbalorditi i giocatori all’arrivo di Mourinho. Eric Dier e compagni, ignari dell’arrivo del portoghese, lo fissano increduli. I giocatori probabilmente, come dichiara sempre il tabloid britannico, non erano preparati all’arrivo dell’ex tecnico del Chelsea e del Manchester United. Mourinho ha sostituito l’esonerato Mauricio Pochettino a novembre.