Home » Inghilterra, i rimpianti di Gerrard: “Il problema della Nazionale? Gli allenatori”
News

Inghilterra, i rimpianti di Gerrard: “Il problema della Nazionale? Gli allenatori”

Steven Gerrard, leggenda del Liverpool ed attuale allenatore dei Glasgow Rangers, ha un rimpianto enorme: quello di non aver vinto mai niente con la Nazionale inglese, nonostante negli anni 2000 la rosa dell’Inghilterra fosse tra le più forti al mondo. Il problema, secondo l’ex centrocampista, sarebbe stata l’incapacità della federazione di assumere un allenatore di livello. Dito puntato dunque su Sven-Goran Eriksson, Steve McLaren e Fabio Capello.

Quando gli viene chiesto di parlare della Nazionale inglese, è come se gli venisse toccata una ferita ancora aperta. Non aver alzato alcun trofeo con la cosiddetta “generazione d’oro” della nazionale dei Tre Leoni è per Steven Gerrard un rimpianto difficile da mettere via. Soprattutto pensando alla rosa di quell’Inghilterra, che poteva contare su giocatori del calibro di Terry, Lampard, Owen, Beckham, Rooney e Rio Ferdinand, oltre che sullo stesso Gerrard, solo per citarne alcuni. Nonostante questo l’Inghilterra ha fallito in numerosi tornei internazionali e l’ex capitano del Liverpool ha puntato il dito contro gli ex allenatori Sven-Goran Eriksson, Steve McLaren e Fabio Capello, secondo lui non in grado di gestire la squadra nazionale.

Inghilterra, per Gerrard il problema erano gli allenatori

Guardando indietro – ha dichiarato Gerrard alla Bbc – avremmo avuto bisogno di un manager che avesse uno spessore maggiore di tutti quei singoli giocatori. All’epoca erano disponibili alcuni allenatori, come Rafa Benitez, ma in quel momento lui non voleva essere un Ct della nazionale. Ora guardo i manager che sono più ‘grandi’ della squadra: Klopp, Mourinho o Guardiola. Penso che qualcuno come loro, pronto a prendere le decisioni difficili, avrebbe ottenuto di più da quel gruppo di giocatori, secondo me“. Stevie G non fa nomi, ma evidentemente il bersaglio del suo attacco sono gli allenatori che si sono susseguiti sulla panchina ella Nazionale inglese, a partire da Eriksson, passando per McLaren ed arrivando a Capello.

I fallimenti di Eriksson, McLaren e Capello

Gerrard ha debuttato con la maglia dell’Inghilterra nel 2000, un anno prima che Sven-Goran Eriksson subentrasse come Ct della nazionale. L’Inghilterra è uscita ai quarti di finale in tre tornei consecutivi sotto la gestione dello svedese. Di queste, due eliminazioni consecutive ai rigori contro il Portogallo a Euro 2004 e al Mondiale 2006.
Eriksson è stato quindi sostituito dal suo assistente, Steve McLaren, che non è riuscito a qualificarsi per Euro 2008 nonostante abbia ereditato lo stesso gruppo di giocatori del suo predecessore. Fabio Capello ha quindi preso il controllo dell’Inghilterra guidandola ai Mondiali del 2010 in Sudafrica. Tuttavia, la campagna si è conclusa con una sconfitta 4-1 contro la Germania negli ottavi.