Home » Real, problemi per il passaporto spagnolo Kubo: ecco cosa dovrebbe fare
News

Real, problemi per il passaporto spagnolo Kubo: ecco cosa dovrebbe fare

Problemi in casa Real Madrid per la nazionalizzazione del Messi giapponese, Takefusa Kubo. Le disposizioni che riguardano gli extracomunitari nel campionato spagnolo, infatti, sono abbastanza restrittive e i Blancos stanno facendo il possibile per far ottenere, a questi giocatori, il passaporto spagnolo. Nel paese iberico non possono essere inseriti nella lista per la Liga più di tre extracomunitari a squadra, il che comporta delle scelte spesso non semplici. Quest’anno per il Real Madrid c’erano Rodrygo Goes, Eder Militao e Vinicius Junior. Escluso quindi Kubo, ma anche Reinier. Quest’ultimo, arrivato a gennaio, è stato aggregato al Real Madrid Castilla, mentre il giapponese è andato in prestito al Mallorca. Il diciannovenne farà ora ritorno nella capitale spagnola ma, come spiega Marca, c’è qualche problema per la sua nazionalizzazione. 

Real, problemi per il passaporto spagnolo Kubo: cosa dovrebbe fare

Per cominciare, se Kubo volesse il passaporto spagnolo l’unica via possibile sembrerebbe quella di scegliere tra il Giappone e la Spagna. Il paese nipponico infatti non consente il doppio passaporto, se non in tre casi specifici. Uno di questi prevede l’acquisizione involontaria dell’altra cittadinanza, in tal caso il Giappone non cancella il passaporto. Affinché Kubo diventi anche cittadino spagnolo, dovrebbe dunque assumere la cittadinanza per residenza. La legge spagnola, in questo caso, prevede che si risieda continuativamente in Spagna per almeno dieci anni. Una via che il Messi giapponese non può considerare. Un’altra possibilità sarebbe quella di sposare una cittadina spagnola. Dopo un anno, Kubo potrebbe far così richiesta di cittadinanza. In questo modo però perderebbe comunque la nazionalità giapponese. 

Una situazione non semplice che potrebbe influenzare il futuro di Kubo in Europa. Il giapponese potrebbe non indossare presto la maglia Blancos, fatta eccezione per un cambiamento nella legislazione. Le proposte di acquisto e prestito per il diciannovenne continuano comunque ad arrivare a Madrid. Il Messi nipponico potrebbe quindi continuare a giocare senza problemi, ma lontano dalla casa dei Blancos. Cosa deciderà di fare il Real?