Schurrle, Baros, Gomez e gli altri: gli addii al calcio eccellenti del 2020
Home » Schurrle, Baros, Gomez e gli altri: gli addii al calcio eccellenti del 2020
News

Schurrle, Baros, Gomez e gli altri: gli addii al calcio eccellenti del 2020

Ci sono Schurrle, Baros e Gomez. Ma anche Baines, Pandev e Aduriz. Persino un portiere di 47 anni. Sono tanti gli addii al calcio eccellenti di questo 2020. Tanti giocatori che hanno fatto la storia degli ultimi due decenni hanno decisio di dire basta con il calcio giocato. Qualcuno resterà nel mondo del pallone, qualcun’altro passerà più tempo con la propria famiglia, altri ancora magari intraprenderanno una carriera totalmente diversa. Di certo ognuno di loro ha lasciato un segno profondo nel cuore di tanti tifosi.

Schurrle, Gomez e gli altri

Dopo strabilianti carriere, molti giocatori hanno deciso di salutare il mondo del gioco più bello del mondo. Nomi eccellenti, nomi nostalgici. Meteore e fenomeni. Giocatori che per diversi motivi resteranno nel cuore di tanti tifosi. A partire da Andre Schurrle, il cui ritiro è forse il più scioccante. Il campione del mondo con la Germania lascia il calcio a soli 29 anni, per un problema di alimentazione partito con una salmonella e dal quale non è mai riuscito ad uscire del tutto. Altro giro, altro tedesco, stavolta attaccante puro: dice stop con il calcio giocato anche Super Mario Gomez. 35 anni, Gomez ha deciso di chiudere lì dove aveva iniziato, allo Stoccarda, casa sua. Da un attaccante all’altro, si ritira anche Milan Baros, centravanti ceco Scarpa d’Oro ad Euro 2004. Memorabili i suoi anni a Liverpool. Passando a casa nostra a dire basta è Goran Pandev, una carriera quasi tutta italiana tra Lazio, Inter, Napoli e Genoa. Il più forte calciatore macedone di tutti i tempi è stato uno dei protagonisti del Triplete dell’Inter di mourinhana memoria.

Gli altri addii al calcio del 2020

A 36 anni chiude la sua carriera anche il terzino sinistro Leighton Baines, piede educato e una carriera quasi esclusivamente targata Everton. Dal suo sinistro sono arrivati ben 39 goal e 37 assist… Si ritira a 41 anni invece il bomber peruviano Claudio Pizarro, e non poteva che farlo con il Werder Brema, con i cui colori ha giocato in quattro diverse occasioni e dieci stagioni complessive. E chi non ricorda Gelson Fernandes? Il centrocampista giramondo svizzero di origini capoverdiane passato anche in Italia con le maglie di Chievo e Udinese lascia il calcio a quasi 34 anni. Dice addio al calcio giocato anche la bandiera dell’Atletico Bilbao Aritz Aduriz. Troppi infortuni per l’attaccante basco, vero e proprio idolo dalle parti di San Mamès, la cui carta d’identità recita 39 anni. Merita una citazione particolare Essam El-Hadary, longevo portiere egiziano di 47 anni, il più “anziano” calciatore ad aver mai giocato un Mondiale (45 anni). Da non dimenticare nella lista Bruno Soriano, storico capitano del Villareal, e Loic Perrin, che ha deciso di chiudere in bellezza con un’entrata killer su Mbappè.