Home » Kylian Mbappé e il recupero lampo per la storia
Champions League

Kylian Mbappé e il recupero lampo per la storia

Sarà una fase finale di Champions davvero inedita. Non solo per la formula, pur mai vista prima d’ora, ma anche per l’assenza della “normale” narrazione applicata all’avanzare di una competizione tanto prestigiosa e sempre ricca di grandi storie personali e collettive. in attesa della settimana di fuoco, a tenere banco è il caso Mbappé, e l’affaire legato al suo potenziale recupero lampo in vista del quarto di finale con l’Atalanta.

Il recupero lampo per entrare nel Gotha del calcio europeo

Parliamoci chiaro. Kylian Mbappé è già, in virtù del suo percorso calcistico, nell’empireo dei grandi del calcio. Il Mondiale di Russia lo ha elevato a giovane divinità del gioco, conferendogli, come solo la Coppa del Mondo può fare, una sorta d’immortalità sportiva.

Cosa manca allora all’ancora 21enne talento francese? Semplice, la consacrazione in Champions League. Neppure lui e Neymar sono riusciti a invertire il trend continentale del PSG, tacciato dai più, con buone prove a sostegno, di essere grande tra i piccoli in casa propria, ma estremamente docile al cospetto delle pari d’Europa. Un’etichetta che veste, suo malgrado, anche lo splendido Kylian.

E allora anche l’infortunio con grande spavento patito con il St. Etienne può diventare carburante per una grande storia. Nei minuti appena successivi al fattaccio si temeva un lungo stop. Con il passare del tempo la condizione della caviglia colpita è invece parsa meno grave. Tre settimane di stop, dice la diagnosi. Campione salvo, ma stagione finita.

E invece no. Troppo importante provare a esserci per levarsi di dosso quell’etichetta. Così Mbappé comincia la riabilitazione in acqua, e poche ora fa compare senza stampelle e pienamente mobile nella premiazione della finale di coppa di Lega. A confermare tutto una fonte dell’Equipe, per la quale Mbappé sarà convocato per l’Atalanta al 90 per cento.

Eccola qui dunque la nostra storia. Il classico recupero lampo verso l’impresa che sembrava impossibile. Sta ora all’Atalanta provare a mettere il punto finale alla questione.