Home » Cina, 3 ko di fila, lo Shenzhen esonera Roberto Donadoni
News

Cina, 3 ko di fila, lo Shenzhen esonera Roberto Donadoni

Finisce nel peggiore dei modi l’esperienza di Roberto Donadoni in Cina. Lo Shenzhen Kaisa FC ha deciso di esonerare l’ex allenatore della Nazionale italiana dopo gli ultimi, deludenti risultati della squadra dalla ripartenza post-Covid. Donadoni era approdato sulla panchina del club cinese poco più di un anno fa, ma i risultati, anche nella scorsa stagione, erano stati abbastanza negativi.

Tre sconfitte consecutive e lo Shenzhen Kaisa FC esonera l’ex Commissario Tecnico della Nazionale Roberto Donadoni. Il club cinese ha ufficializzato oggi l’avvenuto licenziamento. L’ex Bologna e Napoli tra le altre, era stato ingaggiato il 30 luglio 2019, a stagione in corso. Mister Donadoni non era riuscito a portare il club alla salvezza ma lo Shenzhen era stato ripescato nel massimo campionato cinese e aveva deciso di confermarlo. Ma il trend negativo della scorsa annata non è cambiato nella stagione in corso: inserito nel girone A, lo Shenzhen ha vinto la partita d’esordio per poi perdere le successive tre. Da qui la decisione di risolvere il contratto col 56enne tecnico bergamasco. A prenderne il posto, secondo i media cinesi, potrebbe essere Jordi Cruyff anche se per il momento la società si è limitata a promuovere Zhang Xiaorui, vice di Donadoni dallo scorso gennaio. Il capitano Gao Lin e il portiere Guan Zhen integreranno lo staff tecnico in parallelo al loro impegno in campo.

Lo Shenzhen esonera Donadoni: la nota del club

Il club cinese ha diramato una nota in cui ha ufficializzato l’esonero del tecnico italiano: “Dopo una negoziazione amichevole, il club ha deciso che da ora in poi mister Donadoni non sarà più il capo allenatore della prima squadra dello Shenzhen Kaisa FC. Allo stesso tempo, i membri dello staff di Donadoni cesseranno anche loro le proprie funzioni. Ringraziamo Mr Donadoni ed il suo staff per i propri sforzi e per il contributo allo Shenzhen Kaisa nell’ultimo anno. Auguriamo fortuna per il suo futuro“. Nelle 14 partite disputate in Cina, Donadoni ha ottenuto solamente due vittorie. Fatale, tra le ultime tre sconfitte, anche il ‘derby’ tutto azzurro contro il Guangzhou di Fabio Cannavaro.