Home » Figli d’arte alla riscossa: Klinsmann ed Eto’o jr ci provano
News

Figli d’arte alla riscossa: Klinsmann ed Eto’o jr ci provano

Avere un cognome pesante non è sempre sinonimo di sicura riuscita, soprattutto nel mondo del calcio. Di esempi ce ne sarebbero a bizzeffe: dal figlio di Maradona a quello di Zidane fino a Cruyff junior, sono tanti i calciatori che non sono riusciti nemmeno ad avvicinare le carriere dei propri genitori. Tuttavia esistono anche delle eccezioni, basti pensare a Kasper Schmeichel, Federico Chiesa, Justin Kluivert e tanti altri. Proprio di queste eccezioni vorrebbero entrare a far parte i figli di Jurgen Klinsmann e Samuel Eto’o, due attaccanti che hanno fatto la storia del calcio europeo e mondiale.

In comune hanno un passato all’Inter, anche se con un diverso impatto. Jurgen Klinsmann, arrivato a Milano a cavallo tra anni ’80 e ’90, iniziò bene la sua carriera in nerazzurro, per poi spegnersi e cercare nuova fortuna in Inghilterra; Samuel Eto’o fu uno dei protagonisti indiscussi del Triplete dell’Inter di Mourinho di dieci anni fa. In comune, oltre al ruolo di attaccante, i due hanno un’altro particolare: un figlio calciatore. Rispettivamente Jonathan Klinsmann ed Etienne Eto’o. Proprio in questi giorni i due figli d’arte hanno firmato dei nuovi contratti per provare a dare una svolta alla loro carriera. E magari avvicinare i traguardi raggiunti dai propri genitori.

I figli di Klinsmann ed Eto’o ci provano

Il club di MLS dei Los Angeles Galaxy ha ingaggiato il portiere Jonathan Klinsmann, figlio dell’ex attaccante dell’Inter e della Germania Jurgen. Nazionale statunitense under 23, è reduce dall’esperienza in Svizzera con il San Gallo, dopo un periodo di prova all’Hertha Berlino. Etienne Eto’o, figlio di quel Samuel che ha contribuito non poco al ‘Triplete’ dell’Inter, ha invece compiuto 18 anni questa settimana, celebrando il traguardo con la firma del contratto con il Real Oviedo, in cui giocherà per le prossime stagioni. L’attaccante, dirottato al momento con le giovanili, ha optato per l’offerta dell’Oviedo tra le tante proposte ricevute dopo la sua brillante stagione all’Atle’tic Balears. Che sia solo l’inizio di due splendenti carriere?