Home » Bayern campione d’Europa, festa e fuochi d’artificio a Marsiglia (VIDEO)
Champions League

Bayern campione d’Europa, festa e fuochi d’artificio a Marsiglia (VIDEO)

Festa, caroselli e fuochi d’artificio a Marsiglia. No, l’Olympique Marsiglia non ha vinto la Champions League, ma non l’ha vinta neanche il PSG e questo è bastato a scatenare la gioia dei marsigliesi che non amano particolarmente il club parigino. La squadra di Tuchel ha incontrato, allo stadio Da Luz di Lisbona, il Bayern Monaco. Il club francese ha raggiunto per la prima volta la finale della più importante e prestigiosa competizione calcistica europea, ma in Francia non tutti sostenevano la squadra di Nasser Al-Khelaifi. Così, quando Koman ha messo a segno il gol del vantaggio e al triplice fischio finale nel paese d’oltralpe si è scatenata la festa. Non a Parigi naturalmente, ma a Marsiglia, che rimane così anche l’unica città francese a potersi vantare di aver conquistato una Champions League. 

Bayern campione d’Europa, festa e fuochi d’artificio a Marsiglia

Dozzine di tifosi del Marsiglia si sono ritrovati davanti agli schermi nel Porto vecchio gremito di curiosi e turisti dove solo alcuni bar hanno trasmesso la finale contro il Bayern. Moltissimi indossavano maglie dell’Olympique o del Bayern Monaco e, dall’inizio dell’incontro, hanno apertamente sostenuto i bavaresi con canti e cori, insultando invece i parigini. Le autorità della città, in settimana, si erano già preparati a possibili scontri. Inizialmente la Questura di Bouches-du-Rhône aveva emanato un decreto tramite il quale vietava di indossare la maglia del PSG al Porto Vecchio, pena una multa di 30mila euro e sei mesi di carcere. Il decreto, che ha provocato diverse polemiche, è stato poi abrogato ma la Questura ha comunque invitato i sostenitori parigini a non indossare segni troppo evidenti negli spazi pubblici per evitare disordini.

https://twitter.com/Olympicwonders1/status/1297644140705067016

Otto pullman della polizia si sono posizionati già nel pomeriggio sulle banchine, ma erano presenti anche diverse unità mobili. Alcuni bar, inoltre, avevano anche assunto personale addetto alla sicurezza per la sera. Ma gli scontri non ci sono stati. Al triplice fischio finale di Daniele Orsato a Marsiglia si è scatenata la festa. Caroselli e fuochi d’artificio hanno animato la notte della città del Mediterraneo: “Non solo siamo i primi ad aver vinto questa coppa in Francia, ma resteremo gli unici” urla qualche tifoso. La gioia ha invaso le strade della città di Marsiglia, come se l’Olympique avesse vinto, ma è il PSG ad aver perso e questo è bastato.