Home » Coronavirus, Premier League nel caos: Pogba e mezzo Chelsea positivi
News

Coronavirus, Premier League nel caos: Pogba e mezzo Chelsea positivi

Dopo aver scombinato tutti i calendari calcistici della scorsa stagione, adesso il Coronavirus sembra mettere a rischio anche l’inizio della prossima, almeno in Inghilterra. È di oggi infatti la notizia che Paul Pogba e ben quattro giocatori del Chelsea (più altri quattro in isolamento) sono risultati positivi al Covid-19. E all’inizio della stagione mancherebbero solamente sedici giorni…

Mancano poco più di due settimane all’inizio della nuova stagione di Premier League, o perlomeno, mancherebbero. Già, perchè l’avvio del campionato inglese è in dubbio dopo la scoperta di molti casi di positività al Coronavirus tra i giocatori. Nella giornata di giovedì infatti il centrocampista del Manchester United Paul Pogba e quello del Tottenham Tanguy Ndombele sono risultati positivi al Covid-19. Entrambi saranno costretti a saltare il doppio impegno della Nazionale Francese in Nations League. Tra l’altro, in casa Red Devils, il tecnico Solskjaer sarà costretto anche a fare a meno di Wan-Bissaka, costretto all’isolamento di 14 giorni dopo essere stato in Dubai. Ma i casi non finiscono qui: a mettere a rischio l’inizio della Premier League anche l’ondata di positivi al Coronavirus in casa Chelsea.

Chelsea, boom di casi di Coronavirus: Premier League a rischio?

Sono quattro, più altrettanti costretti all’isolamento, i casi accertati in casa Blues. Tammy Abraham, Fikayo Tomori, Mason Mount e Christian Pulisic hanno contratto il virus mentre stavano beatamente a godersi le ferie sull’isola di Mykonos. A loro, in isolamento, si aggiungono Ross Barkley (che aveva raggiunto i compagni sull’isola greca), Jorginho, Emerson e Batshuayi. Tra questi ultimi quattro, secondo quanto riferisce il Telegraph, ci sarebbero già due positività accertate. Il Sun inoltre ha assicurato che anche un giocatore della Nazionale Inglese e due calciatori dello Sheffield United avrebbero contratto il virus. Manca sempre meno all’inizio della nuova stagione, sempre a patto che ricominci…