Home » Aubameyang viaggia sicuro: “La cintura di sicurezza è molto importante” (VIDEO)
News

Aubameyang viaggia sicuro: “La cintura di sicurezza è molto importante” (VIDEO)

L’Arsenal si è assicurato ieri il primo trofeo inglese della stagione battendo ai rigori il Liverpool nella Community Shield, la sfida tra la vincente della Premier League e quella della FA Cup. Mattatore dell’incontro l’attaccante gabonese dei Gunners Pierre-Emerick Aubameyang, autore del goal dell’1-0 e poi del penalty decisivo nella serie finale. Il numero 14 dell’Arsenal si è poi reso protagonista di un divertente video social in cui viaggia insieme al trofeo appena conquistato, in completa sicurezza.

Ha deciso di fare le cose per bene stavolta Pierre-Emerick Aubameyang, dopo la sfortunata esperienza con il trofeo della FA Cup. In occasione di quella vittoria contro il Chelsea, al momento di alzare al cielo la coppa, l’attaccante gabonese se l’era lasciata sfuggire di mano facendola cadere rovinosamente a terra. Ecco dunque che per il trasporto della Community Shield appena vinta ai rigori contro i campioni della Premier League del Liverpool, il capitano dei Gunners ha preferito viaggiare in completa sicurezza. In un video postato come Stories sul proprio profilo Instagram, il numero 14 viaggia accanto al trofeo ben allacciato con le cinture di sicurezza.

“La sicurezza è importante”, parola di Aubameyang

Ragazzi, molto molto importante…le cinture di sicurezza! È importante, così non posso farla cadere!“, questa la frase che dice ridendo l’attaccante dell’Arsenal mentre lega ben salda la Community Shiled con la cintura di sicurezza. Memore del disastro compiuto con la FA Cup, rovinosamente cadutagli dalle mani, stavolta il Man of the Match della sfida di ieri contro il Liverpool ha voluto fare le cose per bene. Il tutto prendendosi in giro e strappando un sorriso ai compagni di squadra. Dopo una stagione deludente, salvata in extremis proprio dalla conquista della FA Cup, la squadra di Arteta ha iniziato con il piede giusto la nuova annata calcistica. Che possa tornare a lottare per il vertice della Premier?