Home » L’ira dell’ex Parma Milosevic: borraccia contro l’arbitro, urla e calci
News

L’ira dell’ex Parma Milosevic: borraccia contro l’arbitro, urla e calci

Calci, urla e una borraccia contro l’arbitro. Un derby non proprio tranquillo quello di Savo Milosevic, ex Parma e oggi allenatore del Partizan. L’ira funesta del tecnico è esplosa più volte durante la sesta giornata di Super League, massima divisione del campionato serbo di calcio. Il suo Partizan ha incontrato, allo stadio Karadorde, i padroni di casa del Vojvodina ma Milosevic ha raggiunto lo spogliatoio prima della fine del match. Il 47enne, in passato, ha indossato tra le altre le maglie di Aston Villa, Real Saragoza e Parma. Durante il suo periodo in Italia, dal 2000 al 2002, non ha lasciato particolarmente il segno, ma è ricordato per il suo spirito di squadra. Da circa un anno e mezzo ha iniziato invece la sua carriera da allenatore, al Partizan, club nel quale è cresciuto. 

L’ira dell’ex Parma Milosevic: borraccia contro l’arbitro, urla e calci

La scorsa stagione, nonostante la conquista del secondo posto, sembrava fosse a rischio esonero, troppi i punti di distacco dai rivali della Stella Rossa, primi in classifica. E ora, dopo il match contro il Vojvodina, potrebbe aver peggiorato la situazione. Al 75’, i suoi uomini erano in vantaggio per 1-2 nonostante l’uomo in meno. Il centrocampista Seydouba Soumah era già stato espulso. Milosevic, come spiega il Telegraf, aveva già reagito male al cartellino rosso del suo giocatore, maledicendo gli arbitri e insultando giocatori e staff degli avversari. Ma alla seconda decisione del direttore di gara non gradita, l’ira funesta del serbo è esplosa. 

Savo ha lanciato una borraccia all’arbitro Srdjan Jovanovic, che non ha potuto far altro che espellerlo. A quel punto sono iniziate le urla e i calci. Milosevic ha litigato con tutti coloro che ha incontrato nel suo cammino tra la panchina e lo spogliatoio, ma non solo. Ha cominciato a prendere a calci gli oggetti che si ritrovava davanti. Infine ha calciato con rabbia il microfono accanto alla pista di atletica mentre usciva dal campo. L’immagine dell’ex Parma che distrugge il microfono è diventata poi virale sui social network perché Milosevic è stato catturato in una posizione simile alla silhouette del logo della Bundesliga. E chissà se l’ira del tecnico si è scatenata anche dopo l’espulsione, la sua squadra infatti nel finale ha perso grazie a due gol del Vojvodina realizzati negli ultimi due minuti di gara.