Home » Dopo un lungo silenzio Bale sbotta contro il Real Madrid: “Sta complicando tutto”
News

Dopo un lungo silenzio Bale sbotta contro il Real Madrid: “Sta complicando tutto”

Dopo mesi di panchina, mesi di continue speculazioni sul suo conto, dalla mancanza di impegno in allenamento alle tensioni con il suo allenatore Zidane, adesso Gareth Bale prende la parola. Parlando dal ritiro del Galles, il 31enne del Real Madrid, reduce da appena sedici presenze in stagione, ha finalmente detto la sua su una questione che si sta trascinando da molto, troppo tempo.

Dopo le fotografie dal ritiro del Galles che lo mostravano capelli al vento in pieno stile “Raperonzolo”, che hanno inevitabilmente scatenato le reazioni dei fan, Gareth Bale è finalmente tornato a parlare. E non poteva esimersi dal rispondere a tutte le domande inerenti la sua situazione al Real Madrid. Il mancino ex Tottenham è stato impiegato col contagocce in questa stagione dal tecnico Zindeine Zidane, e più volte i giornali hanno sentenziato sui suoi comportamenti fuori dal campo (“Pensa solo al golf” dicono), e sui suoi siparietti mentre osservava dalla panchina la sua squadra giocare. Stavolta, dal ritiro della Nazionale, la parola l’ha presa lui. E Bale ha lanciato una frecciata neanche troppo velata contro il Real

Bale sbotta contro il Real

Il 31enne gallese ha parlato dal ritiro della Nazionale dei Dragoni. Ha da subito lasciato intendere la bella differenza tra l’atmosfera che vive con il Galles rispetto alle sensazioni che prova con il Real: “Tutti sanno quanto ami essere col Galles. È bello tornare in un posto in cui sei più apprezzato e supportato“. Poi, a precise domande sulla questione futuro, ha premuto sull’acceleratore: “Vedremo cosa succederà. Dipenderà dal Real Madrid. Ho provato ad andarmene un anno fa ma hanno bloccato tutto all’ultimo secondo. Era un progetto che mi affascinava ma non si è materializzato. Ci sono stati altri casi in cui abbiamo provato ad andare ma il club non lo ha permesso o hanno fatto qualcosa. Voglio giocare a calcio, sono ancora motivato a giocare a calcio. Il club ha il controllo di tutto. Ho un contratto, io posso solo portare avanti quello che sto facendo. Ho 31 anni ma sono ancora in gran forma e posso dare ancora molto“. Poi la stoccata finale:Ad essere onesti stanno rendendo le cose complicate“.