Home » Caos PSG: dopo le polemiche sulle vacanze, tre i positivi al Covid
News

Caos PSG: dopo le polemiche sulle vacanze, tre i positivi al Covid

Caos PSG. Dopo le polemiche sul prolungamento delle vacanze ora arriva anche la conferma dei primi tre casi di Coronavirus nella rosa di Tuchel. Il Paris Saint-Germain, insieme a Reims e Metz, era uno dei club di Ligue 1 che era riuscito a sfuggire ai contagi di Covid-19, ma la situazione ora è nettamente cambiata. Il club parigino, attraverso una nota sul proprio sito, ha infatti ufficializzato tre positivi. Si tratta di Paredes, Di Maria e Neymar. Tutti in vacanza a Ibiza fino a qualche giorno fa, insieme ai compagni di squadra Navas, Icardi, Rico e Verratti. Una brutta sorpresa per il tecnico tedesco che, come spiega Sport, era fortemente contrario alla richiesta di giorni di relax in più e allo spostamento della prima giornata di campionato. 

Caos PSG: dopo le polemiche sulle vacanze, tre i positivi al Covid

Sì, perché la Ligue1 è iniziata già lo scorso 21 agosto ma senza il PSG. Il club della capitale, dopo la finale di Champions League persa contro il Bayern Monaco, sarebbe dovuto tornare in campo il 29 agosto, contro il Lens. Il match però è stato rimandato grazie a una richiesta inviata alla federazione della dirigenza parigina, che ha scavalcato Tuchel contrario al rinvio. Lo slittamento aveva provocato non poche polemiche in Francia, ma aveva anche concesso qualche giorno di relax in più ai giocatori. La maggior parte di loro ne ha approfittato per concedersi qualche giorno al mare e la meta più gettonata è stata Ibiza. Ed è proprio sull’isola spagnola che, molto probabilmente, i tre giocatori si sono beccati il virus. 

Adesso il club rischia di non scendere in campo, non solo per la prima giornata di campionato contro il Lens, prevista per il 10 settembre, ma anche per la gara della domenica successiva contro il Marsiglia. Secondo il nuovo regolamento, infatti, la Lega può decidere di rinviare qualsiasi partita a partire dai 4 contagi. Il presidente federale è pronto a chiedere, però, una modifica, basandosi sul modello Uefa in Champions: 13 giocatori, incluso il portiere, per giocare.