Home » Juaben, la città del Ghana dove tutti tifano…Aston Villa
News

Juaben, la città del Ghana dove tutti tifano…Aston Villa

C’è una cittadina africana nel Ghana, a quattro ore di macchina dalla capitale Accra. Questa cittadina si chiama Juaben, si trova nella regione di Ashanti e ha una particolarità stravagante che la rende praticamente unica: la quasi totalità degli abitanti tifa Aston Villa. Come sia possibile tutto questo? Merito di Owusu Boakye Amando, abitante della cittadina ghanese, che ispirato dai racconti del nonno sulla leggenda del “dio del calcio”, ha deciso di fondare nel 2010 il Ghana Lions Supporters. Con uno strepitoso seguito.

Il calcio riesce ogni giorno a donare storie incredibili che arrivano da ogni parte del globo. L’ultima viene da Juaben, cittadina del Ghana distante circa quattro ore di macchina dalla capitale Accra. In Ghana il calcio, e in particolare quello inglese, è molto popolare, con i tifosi ben distribuiti tra le più blasonate compagini della Premier League. Ma la particolarità di questa cittadina rurale è che lì praticamente tutti tifano…Aston Villa. Ma a cosa è dovuto tutto questo amore per il club di Birmingham? Lo ha spiegato ad alcuni media britannici Owusu Boakye Amando. fondatore del Ghana Lions Supporters dieci anni fa: “Quando eravamo bambini, mio ​​nonno ci raccontava tante storie sul club. Era solito parlare di un certo giocatore ‘Dio, Dio, Dio lo chiamava’. Così gli abbiamo chiesto ‘Nonno, chi è questo Dio di cui parli? Perché sappiamo tutti che c’è un solo Dio ed è in paradiso’“. A quanto pare un altro dio invece indossava la maglia claret e sky blue dell’Aston Villa…

A Juaben dio è Paul McGrath, e tutti a tifare Aston Villa

Il dio di cui parlava l’anziano era un roccioso difensore di madre irlandese e padre nigeriano: “C’è un Dio nel calcio e il suo nome è Paul McGrath“. McGrath ha trascorso sette stagioni con i Villains negli anni ’90, collezionando più di 300 presenze. Il difensore vanta anche ben 83 presenze con la maglia della Nazionale Irlandese. Grazie alla sua “leggenda” e ai racconti del “nonno tifoso” è nato il fan club dei Lions, diventato un vero e proprio punto di riferimento per la comunità locale. Il gruppo sta ora raccogliendo fondi per organizzare un viaggio nelle West Midlands e assistere a una partita dell’Aston Villa dal vivo, non appena i tifosi saranno autorizzati a tornare negli stadi. Owusu ha inoltre fondato una squadra giovanile nel villaggio ed è sicuro che presto usciranno tanti talenti da quella regione del Ghana: “I talenti nella regione di Ashanti sono incredibili, possiamo produrre grandi giocatori per il Ghana, l’Aston Villa e altri club in Europa“. Una storia incredibilmente affascinante. L’ennesima di quel pazzo e romantico mondo chiamato calcio.