Home » Fernando Torres e il travagliato rapporto con Simeone: “Imbarazzante”
News

Fernando Torres e il travagliato rapporto con Simeone: “Imbarazzante”

I destini di Diego Pablo Simeone e Fernando Torres si sono incrociati più di una volta: prima compagni di squadra, poi amici, infine il primo l’allenatore del secondo. Sullo sfondo un unico, grande denominatore in comune, l’Atletico Madrid. Una seconda casa per il Cholo che con l’Atletico ha giocato e da nove anni ne è allenatore e mentore; una casa vera e propria per il Niño, che con la maglia dei Colchoneros ha mosso i suoi primi passi nel calcio ed è poi diventato una stella di livello mondiale. Il rapporto tra i due però non è sempre stato tutto rose e fiori: Torres ne parla in un documentario a lui dedicato di Amazon Prime.

Si chiama “Fernando Torres: The Last Symbol“, ed è la nuova serie di Amazon Prime tutta dedicata al biondo attaccante spagnolo che ha fatto le fortune soprattutto di Atletico Madrid e Liverpool. Una serie in cui il Niño svela parecchi aneddoti e molti retroscena della sua lunga carriera calcistica. Uno in particolare: il suo rapporto con Diego Pablo Simeone. Un rapporto prima intenso e di amicizia, logoratosi poi negli anni del ritorno dell’attaccante al Vicente Calderon. Un ritorno orchestrato proprio da Simeone. Torres tornò a Madrid dopo la sfortunata esperienza al MIlan nel Gennaio 2015, e dopo una buona stagione e mezza venne progressivamente accantonato dal tecnico argentino.

Fernando Torres vs Simeone

Ai primi mugugni del popolo biancorosso per le troppe panchine del Niño Simeone affermò: “Gameiro non segna abbastanza e lo criticano. Fernando non segna abbastanza ma è l’idolo dei tifosi. Ha senza dubbio molti fan ed è così che se la cava“. Commentando nel documentario quell’uscita poco felice del Cholo, Torres taglia corto: Non ho mai chiesto spiegazioni a Simeone perché so com’è. Non so se fosse qualcosa di personale o professionale, o un po’ entrambe le cose“. Poi tutto precipitò: “Non mi spiegavo perchè non mi facesse nemmeno sedere in panchina per le partite“. A detta di molti Simeone era un po’ geloso dell’attaccante, secondo altri lo considerava troppo ingombrante. “Simeone è stato il mio idolo, poi il mio compagno di squadra e poi il mio allenatore – conclude Torres . Ma alla fine è stato solo imbarazzante“.

Questo il trailer della nuova serie Amazon Prime sul Niño Torres