Home » Ansu Fati, partita eccellente ma non è il Man of the Match: troppo giovane
News

Ansu Fati, partita eccellente ma non è il Man of the Match: troppo giovane

Il Barcellona inizia con successo la sua stagione. A brillare nella prima gara contro il Villareal è il 17enne Ansu Fati, che nei primi venti minuti di gara mette a segno una doppietta e 15 minuti dopo si procura un rigore, realizzato poi da Lionel Messi. I blaugrana, alla fine, vincono per 4-0 ma i riflettori sono tutti puntati sul giovane spagnolo. Grandissimo protagonista ma non Man of the Match. Ansu Fati, infatti, non è stato nominato uomo partita, al suo posto ha ritirato il premio Jordi Alba. Moltissimi sono rimasti sorpresi per questa scelta, ma poco più tardi è stato spiegato il motivo. Il 17enne si meritava il riconoscimento ma è troppo giovane. 

Ansu Fati, partita eccellente ma non è il Man of the Match: troppo giovane

Il premio infatti è sponsorizzato da una compagnia di birra, la Budweiser, e a causa della legge sul consumo di alcolici in vigore in Spagna, Fati non ha potuto ricevere il premio. Nel paese iberico è infatti vietata la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di 18 anni. Il ragazzo diventerà maggiorenne il prossimo mese, il 31 ottobre, e da quel giorno anche lui potrà ricevere il premio. Fati è ormai considerato il futuro del Barcellona e riceverà sicuramente molti riconoscimenti in carriera, ma ha un segreto. Il ragazzo, come spiega a Goal, fa tesoro di ogni consiglio del sei volte Pallone d’Oro Lionel Messi: “Giocare con Messi è un sogno che avevo da quando ero bambino e ora lo sto vivendo. Mi dà tanti consigli, mi aiuta molto in campo e in allenamento, ma anche fuori, e questo mi rende molto felice”.

Anche il tecnico Ronald Koeman, sulla panchina del Barcellona da qualche settimana, si è ricreduto sul 17enne ed è rimasto molto colpito dalla sua prestazione: “L’avevo criticato ma oggi gli ho detto che ha fatto una grande partita, era molto diretto e abbiamo sfruttato al massimo le sue qualità. È un giovane giocatore che deve cercare di esibirsi in modo coerente e sono così felice dopo la sua partita di oggi”. Un piccolo campione che finalmente tra poco più di un mese potrà avere la possibilità di vincere moltissimi premi come Man of the Match e non solo.