Home » Germania, Schweinsteiger attacca Löw: “Perché la difesa a cinque?”
News

Germania, Schweinsteiger attacca Löw: “Perché la difesa a cinque?”

La Germania ha vinto sabato sera nella sfida valida per la Nations League in casa dell’Ucraina di Shevchenko. Una vittoria di misura, per 1-2, che non ha convinto i giornalisti tedeschi. Bastian Schweinsteiger, ex colonna della nazionale e adesso opinionista per ARD, insoddisfatto per il gioco espresso dai tedeschi, ha attaccato senza troppi giri di parole il suo ex Ct Joachim Löw.

Non sempre una vittoria rende tutti felici e contenti. Ne è esempio lampante Bastian Schweinsteiger, ex colonna della nazionale tedesca campione del mondo nel 2014, da poco diventato opinionista per la televisione ARD. Basti, commentando la prestazione della Germania nella vittoria per 1-2 in casa dell’Ucraina guidata da Andrij Shevchenko, non ha trattenuto tutto il suo disappunto per il gioco espresso dalla squadra tedesca. Dalla disposizione tattica all’atteggiamento, sono tante le cose che non sono piaciute all’ex centrocampista del Bayern Monaco. Che, come riporta la Bild, attacca il suo ex allenatore Löw senza mezzi termini.

Schweinsteiger attacca Löw

È un momento di difficoltà quello che sta passando la nazionale tedesca, che dopo l’apice toccato nel 2014 sembra essere leggermente in declino. Schweinsteiger che attacca Löw è solo l’ultimo dei detrattori di un periodo un po’ buio per la Germania. Commentando la partita di ieri, l’ex alfiere della nazionale non ha lasciato spazio all’immaginazione: “I risultati non sono quelli giusti e la nazionale così perde un po’ in attrattiva. Non si riesce a identificarsi completamente con la squadra e questo è un peccato. Mi aspetto una reazione“. Schweini non riesce a capire il cambio di modulo operato dal suo ex Ct: “Manca un un giocatore a centrocampo o in avanti. Invece di giocare con una difesa a cinque (a tre ma con gli esterni molto difensivi ndr), dovremmo adottare una difesa a quattro. Sarebbe un bene per il gioco della squadra“. Sono ben 14 anni che Löw è alla guida della nazionale. Che sia arrivato il momento di cambiare?