Home » IL RETROSCENA – Lazio, Lotito ha sfidato Erdogan per Muriqi
calciomercato

IL RETROSCENA – Lazio, Lotito ha sfidato Erdogan per Muriqi

Il grande colpo di calciomercato della Lazio è stato Vedat Muriqi, prelevato dal Fenerbahce per 17,5 mln + bonus. Una cifra importante, soprattutto considerando la poca propensione del presidente Claudio Lotito ad investire tanti soldi. Secondo il sito lalaziosiamonoi.it, il patron romano pur di accontentare il suo allenatore, avrebbe sfidato il presidente turco Erdogan.

Lotito contro Erdogan

Leggenda narra che Lotito per ottenere uno sconto su Mauro Zarate, dovette battere l’emiro dell’Al-Sadd a una partita di calciobalilla. Alla fine ci vollero anche 20 mln di euro, ma questo è un dettaglio. Il vulcanico presidente biancoceleste cedette alle pressioni della piazza biancoceleste che non voleva perdere il proprio idolo protagonista della vittoria della Coppa Italia nel 2009 e della vittoria del derby di ritorno. Questa volta, invece, Lotito ha ceduto alle pressioni da Simone Inzaghi che voleva fortemente un vice Immobile.

Ecco quindi che alla prima offerta di 12 mln, alla fine si è arrivati a quasi 20. Questo perché a un certo punto è subentrato Erdogan, tifoso del Fenerbahce, che non voleva che il club turco vendesse il suo gioiello. Oltretutto Muriqi era considerato uno dei giocatori più forti del campionato turco e senza di lui la Super Lig ha sicuramente perso appeal. Alla fine le raccomandazioni del presidente della Turchia non sono servite ad impedire la cessione. Il Fenerbahce non è riuscita a dire no ai 19 mln proposti da Lotito. L’attaccante dovrebbe esordire in serie A sabato contro la Sampdoria, capiremo subito chi ha fatto l’affare.