Home » Infortunio Van Dijk, Ancelotti difende Pickford: “Parlare di premeditazione è troppo”
News

Infortunio Van Dijk, Ancelotti difende Pickford: “Parlare di premeditazione è troppo”

Continua a far discutere l’infortunio occorso al difensore e colonna del Liverpool Virgil Van Dijk durante il Merseyside derby contro l’Everton. Un infortunio causato da una scellerata entrata del portiere dei Toffees Jordan Pickford, finito da quel momento nell’occhio del ciclone. Graziato dal Var, minacciato via social, e sommerso dalle critiche, Pickford è stato difeso dal suo allenatore Carlo Ancelotti.

Un derby infuocato e che continua ad avere strascichi quello giocato sabato scorso tra Everton e Liverpool e terminato con il risultato di 2-2. Al centro della polemica mediatica è finito il portiere dei Toffees e della nazionale inglese Jordan Pickford, colpevole della dura entrata che terrà fuori dai campi per tutta la stagione il centrale del Liverpool Virgil Van Dijk. Tante le accuse mosse al 26enne estremo difensore: dai social agli addetti ai lavori, in molti hanno puntato il dito contro di lui. Ultimo in ordine di tempo il centrocampista dei Reds Wijnaldum, che lo ha definito semplicemente uno “stupido“. In difesa di Pickford è arrivato il suo allenatore Carlo Ancelotti, che parlando al sito ufficiale dell’Everton, ha respinto tutte le accuse mosse nei confronti del suo estremo difensore.

Pickford-Van Dijk, la difesa di Ancelotti

Per far chiarezza, vogliamo dire che siamo davvero dispiaciuti per l’infortunio di Virgil van Dijk“, ha detto Ancelotti al sito ufficiale del club. “Ognuno di noi spera che possa riprendersi presto e bene. C’è stato questo contatto con Pickford: è stato un contatto inopportuno, certo. Ma in Premier League il gioco è talmente veloce che non è così difficile entrare in ritardo. Jordan è arrivato un po’ in ritardo ma la sua intenzione era di provare a raggiungere la palla. Non era far male a Van Dijk“. Qualcuno ha addirittura gridato alla premeditazione: “Dire che è stato un intervento premeditato secondo me è veramente troppo. Van Dijk lo sa. Jordan è davvero triste, molto dispiaciuto“.