Tottenham, la rivincita di Davinson: dalla miseria alla Premier League

Gang e criminalità, droga e miseria. L’infanzia di Davinson Sanchez non è stata così semplice. Molti dei suoi compagni di scuola o amici hanno intrapreso strade sbagliate e ora sono in prigione o al cimitero, ma lui ha scelto altro, il calcio. Un viaggio non semplice che l’ha portato però fino alla Premier League. Il difensore Spurs è cresciuto in Colombia, nel piccolo paese rurale di Caloto, ed è riuscito a rimanere sulla retta via grazie al pallone. Ha iniziato a giocare a 6 anni e suo padre, quando poteva, lo accompagnava all’allenamento ma, come racconta il 24enne al Sun, non era sempre così semplice. L’uomo spesso non poteva permettersi di pagare due biglietti dell’autobus, quindi Sanchez doveva cavarsela da solo. Tre autobus e un viaggio di due ore attraverso una delle regioni più pericolose del paese. 

Tottenham, la rivincita di Davinson: dalla miseria alla Premier League 

“Ho iniziato a giocare a calcio quando avevo circa sei anni e volte era difficile prendere l’autobus. Mio padre mi accompagnava e non era sempre facile perché doveva portare anche il cibo in tavola. Mi allenavo tutti i giorni dopo la scuola dalle 15.30 alle 17.30 e poi dovevo prendere tre autobus per tornare a casa. A volte non tornavo a casa prima delle 21:00 e poi dovevo fare i compiti. Molte volte mi addormentavo a tavola. Quando ho iniziato ad allenarmi, mio ​​padre mi accompagnava, ma questo significava che dovevamo comprare due biglietti dell’autobus e non è stato facile per noi, sai. Sapevo che costava troppo per la famiglia, quindi un giorno, quando avevo circa 10 o 11 anni, gli ho detto: ‘Guarda, conosco le strade e dove si fermano gli autobus, quindi ora sono abbastanza grande per viaggiare da solo’”. 

Una scelta pericolosa e non semplice, ma di cui era convinto: “Ho visto un sacco di cose brutte come la droga e le persone che rubano cose. Conosco amici che hanno preso quello che io chiamo il modo facile e alcuni di loro ora sono morti, o in prigione, perché erano coinvolti in cose brutte. Ma ho anche molti amici di scuola che hanno preso la strada giusta e stanno facendo un buon lavoro e sono buoni padri, fratelli e figli. Dipende da te quale strada scegli. Ma prendere la via più facile non è mai stata un’opzione per me. Grazie ai suoi sacrifici, alla sua perseveranza e al suo talento, a soli 20 anni si trasferisce in Europa, all’Ajax. Nel 2017 il Tottenham lo acquista dagli olandesi per 40 milioni di euro. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti