Home » D’Aversa, offerta faraonica dall’Egitto ma lui rifiuta: aspetta la Serie A
News

D’Aversa, offerta faraonica dall’Egitto ma lui rifiuta: aspetta la Serie A

Offerta faraonica dall’Egitto per Roberto D’Aversa. L’ex allenatore del Parma ha però rifiutato in attesa di poter tornare su una panchina di Serie A.  L’opportunità era arrivata dal Pyramids FC, squadra con sede ad Asyuṭ che milita nella Premier League egiziana, massima serie del campionato di calcio del paese. Il proprietario del club, un magnate di Dubai, dopo la partenza di Ante Cacic sperava che l’ex Parma accettasse di guidare la squadra ma non è andata esattamente come si aspettava. Joseph Ghapios e Antonio Cardoso, intermediari della trattativa, avevano concordato un contratto da 3 milioni netti a stagione ma l’ex centrocampista non ha accettato

D’Aversa, offerta faraonica dall’Egitto ma lui rifiuta: aspetta la Serie A

Il croato Cacic ha guidato il club egiziano per un anno, inizialmente con ottimi risultati, poi però qualcosa è cambiato. Dopo la sospensione del campionato le prestazioni del Pyramids sono peggiorate ed era evidente che il tecnico non sarebbe durato a lungo. Nonostante abbia perso solo tre partite dal ritorno della Premier, il croato è stato esonerato. I finalisti della CAF Confederation Cup hanno così confermato di aver avviato trattative con molti allenatori sia locali che stranieri. Ehab Galal, ex allenatore del Zamalek, era uno dei favoriti, ma la società ha preferito poi dirigersi verso la rotta straniera. Il club ha così contattato Roberto D’Aversa, che negli scorsi anni ha guidato il Parma verso la conquista di due promozioni consecutive per raggiungere la Serie A.

L’abruzzese ha preso parte al primo incontro via-web con il Pyramids, ma a trattativa si è poi interrotta. Il 45enne ha rifiutato l’offerta perchè, secondo quanto riferito, sarebbe in attesa di tornare in panchina, ma in Serie A e non all’estero. La formazione egiziana, oggi terza in classifica, ha ingaggiato quindi Ramon Diaz. L’argentino ha giocato per 7 anni in Italia, negli anni ’80, indossando le maglie di Napoli, Fiorentina, Inter e Avellino. Con la squadra irpina detiene il record per il maggior numero di gol segnati nella massima serie: 22 in 78 gare.