Home » Tottenham, Bale torna decisivo e Mourinho gongola: “Voglio vedere cosa dicono i siti del Real”
News

Tottenham, Bale torna decisivo e Mourinho gongola: “Voglio vedere cosa dicono i siti del Real”

La rivincita di Gareth Bale. Dopo un esordio da incubo nella partita contro il West Ham, in cui era entrato sul comodo punteggio di 3-0 per il suo Tottenham in una partita poi terminata 3-3, l’attaccante gallese torna protagonista con la maglia che l’ha consacrato al grande calcio risultando decisivo nella vittoria degli Spurs sul Brighton. Suo infatti il goal vittoria del 2-1 che ha portato i londinesi al secondo posto in classifica. E Jose Mourinho se la ride…

Un goal decisivo, dopo appena tre minuti dal suo ingresso in campo, per regalare al Tottenham la vittoria contro il Brighton e il secondo posto in Premier League. Gareth Bale è tornato. Esattamente a sette anni e 166 giorni di distanza dalla sua ultima rete con la maglia degli Spurs. Troppo facile per il gallese girare in rete di testa il perfetto cross di Reguilon. Un goal che suona come una rivincita, dopo le critiche ricevute dalla stella ex Real Madrid in seguito alla sue prime uscite con la nuova/vecchia maglia del Tottenham. Già, il Real Madrid. Perchè in conferenza stampa dopo il match, Jose Mourinho non ha perso tempo per lanciare una frecciata alle Merengues, colpevoli di essere stati tra i primi a ridere sotto i baffi delle iniziali, opache uscite del mancino gallese.

Bale decisivo per il Tottenham e Mourinho punzecchia il Real…

Nella conferenza stampa dopo la vittoria per 2-1 del suo Tottenham sul Brighton, Mourinho ha elogiato Bale e nel contempo ‘preso in giro’ il Real Madrid: “Sono molto contento, soprattutto per lui perché se lo merita“, ha detto il portoghese. Poi subito la frecciata alle Merengues: “Non appena avrò cinque minuti di tempo aprirò Safari per guardare tutti i siti web di Madrid e vedere cosa dicono…“. Dopo la stoccata di nuovo parole al miele per il 31enne gallese: “Sa che noi teniamo a lui e sappiamo che lui tiene a noi, alla squadra e al club, gli Spurs. È perfetto, è molto calmo, molto intelligente, e ha veramente dei buoni sentimenti“. Per lo Special One comunque Bale non è ancora pronto fisicamente: “Non ha ancora 90 minuti nelle gambe. Stiamo usando l’Europa League per completare il suo processo di allenamento“. Poi quando il gallese tornerà al top, con lui Kane e Son il Tottenham farà veramente paura. E da Madrid, forse, si mangeranno le mani…