Home » Pickford ci ricasca: calcione a Maguire . E anche stavolta…niente rigore (FOTO)
News

Pickford ci ricasca: calcione a Maguire . E anche stavolta…niente rigore (FOTO)

A meno di tre settimane dal derby tra Everton e Liverpool in cui con un’uscita scellerata aveva provocato la rottura del legamento del ginocchio di Van Dijk, Jordan Pickford si è nuovamente reso protagonista in negativo durante la sfida tra i Toffees ed il Manchester United. Il portiere della Nazionale Inglese ha infatti rifilato un calcione selvaggio a Maguire in piena area, riuscendo però incredibilmente anche questa volta a farla franca…

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum, direbbero i romani. Sbagliare è umano, perseverare è diabolico. È proprio il caso di dirlo parlando di Jordan Pickford, portiere dell’Everton e della Nazionale Inglese, anche questo weekend protagonista non certo in positivo nell’importante sfida tra i Toffees di Carlo Ancelotti e il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer. Pickford, recentemente finito nell’occhio del ciclone dopo la brutta entrata con cui ha di fatto chiuso la stagione del difensore del Liverpool Virgil Van Dijk, ha infatti rifilato un calcione al compagno di Nazionale Maguire in un’azione convulsa all’interno dell’area dell’Everton. Anche stavolta l’arbitro non ha sanzionato alcun tipo di fallo.

Il calcione di Pickford a Maguire fa infuriare Twitter

L’entrata di Pickford ai danni di Maguire non è passata inosservata ai tanti appassionati che stavano guardando la partita. Appassionati che si sono riversati su Twitter per attaccare l’estremo difensore dell’Everton. “È davvero incredibile vedere come Pickford continui a farla franca“, ha scritto un tifoso infuriato. Un altro ha commentato: “È un terribile portiere che ha giudicato male un cross e poi è andato nel panico scalciando Maguire”. Alcuni hanno preso le difese di Pickford, dicendo che è stato Maguire a spingere per primo il portiere dell’Everton. Un tifoso li ha però “zittiti” così: “Solo perchè Maguire ha spinto Pickford per primo non significa che lui può colpirlo con un calcio di karate allo stomaco“. Continua così il periodo nero dell’estremo difensore della Nazionale dei Tre Leoni, costretto ad assumere addirittura delle guardie del corpo per le minacce ricevute dopo aver causato l’infortunio di Van Dijk.

Ecco il frame dell’intervento: