Home » Il fratello di Giggs rivela: “È malato di sesso, esce solo per quel motivo…”
News

Il fratello di Giggs rivela: “È malato di sesso, esce solo per quel motivo…”

Periodo nero per Ryan Giggs, prima l’arresto con l’accusa di violenza domestica nei confronti della fidanzate Kate Greville. Situazione “risolta” col pagamento della cauzione. Poi si è ammalato di covid-19, problema che ha portato la Federcalcio gallese a sospenderlo dal ruolo di ct per le prossime partite della nazionale. Adesso a gettare altra benzina sul fuoco è stato il fratello, che ha rivelato un altro lato oscuro dell’ex centrocampista del Manchester United.

Il fratello di Giggs all’attacco

Tutti hanno una debolezza: quella di Ryan è che quando esce deve andare a letto con una donna – rivela Rhodri -. È malato di sesso, non può farne a meno. Non lo disprezzo, sono solo dispiaciuto per lui. Ha avuto una carriera straordinaria, ora è macchiata e non dipende da me, ma dal suo essere donnaiolo“. Rhodri non ha mai perdonato al fratello di aver avuto una relazione clandestina con sua moglie. Oltretutto il calciatore dei Red Devils a quel tempo aveva una relazione contemporaneamente anche con Imogen Thomas, stella del Grande Fratello inglese.

La “malattia delle donne”, Giggs l’ha da quando era ragazzo. Recentemente l’ex compagno allo United Lee Sharpe ha raccontato di quando una sera, tanti anni fa, lui e Ryan volevano uscire a divertirsi ma Ferguson li andò a prendere da casa: “Ryan viveva ancora con sua mamma, mi ha telefonato e mi ha detto ‘stasera usciamo, tanto non giochiamo fino a domenica’. E io gli ho detto ok, passa da me. Mentre ci preparavamo a casa mia, bussano alla porta, pensavamo fosse il tassista, ma arriva un altro ragazzo delle giovanili e ci fa ‘c’è il boss di sotto. Ferguson arrivò furioso e andò dritto verso Giggs urlandogli in faccia: ‘Sei una vergogna, una delusione per tua madre, per la tua famiglia, per tutti quanti’. Il tutto mentre il mio San Bernardo se lo voleva mangiare perché ci urlava contro”. Anni dopo la situazione non è cambiata…