Home » Troppi soldi dati a Neymar, adesso il Barcellona li rivuole indietro
News

Troppi soldi dati a Neymar, adesso il Barcellona li rivuole indietro

Il Barcellona ha citato in giudizio il suo ex attaccante Neymar per una somma superiore ai dieci milioni di euro dopo aver scoperto di aver dato alla stella brasiliana più soldi del dovuto durante i suoi primi due anni al Camp Nou a causa di un errore nel calcolo delle tasse.

Sarebbe una cifra superiore ai dieci milioni di euro quella che la stella brasiliana del Paris Saint Germain dovrebbe versare nelle casse del suo ex club, il Barcellona. Almeno stando a quanto asseriscono gli avvocati del club catalano. Alla base della richiesta, un errore nel calcolo delle tasse, con i blaugrana che quindi avrebbero versato più soldi del dovuto nel conto in banca dell’attaccante. La disputa arriverà in tribunale, e non sarà la prima volta che il Barcellona e Neymar si troveranno avversari fuori dal campo da gioco…

Il Barcellona chiede indietro soldi a Neymar…ancora

Il giocatore più costoso del mondo è stato coinvolto in altre battaglie legali con il Barcellona in passato. In principio fu Neymar a citare il Barcellona, sostenendo che il club gli dovesse ben 43 milioni di euro in bonus non pagati. È stato poi il Barça ad intentare una contro causa nei confronti dell’attaccante, sempre relativa alla storia dei bonus. 6,7 milioni di euro è stata la cifra che il brasiliano ha dovuto versare al suo ex club dopo aver perso la causa. Secondo quanto riporta El Mundo Deportivo, adesso potrebbe esserci il terzo round tra i due contendenti. Tuttavia, l’Agenzia delle Entrate spagnola ha già comunicato ai blaugrana che se la situazione non dovesse essere risolta, i 10,2 milioni di euro sarebbero visti come una “donazione” dal club a Neymar. Dopo la crisi societaria culminata con le dimissioni di Bartomeu e la crisi finanziaria causata dalla pandemia da Covid-19, altre grane in Catalogna.